Maury’s Com Cavi Tuscania, Antonio De Paola nuovo capitano

Antonio De Paola. Foto di Luca Laici

NewTuscia – TUSCANIA – Riceviamo e pubblichiamo. Alla sua seconda stagione in maglia bianco azzurra Antonio De Paola,vclasse 1988 da Gaeta (LT), è il nuovo capitano della Maury’s Com CavivTuscania.

Una Champions League vinta nel 2009, una Supercoppa Italiana (2013), cinque campionati in Superlega con Itas Diatec Trentino, tantissime stagioni in A2 in giro per la Penisola, con due Coppe Italia vinte nelv2013 e 2016, il forte schiacciatore raccoglie l’eredità di Pierlorenzo Buzzelli approdato quest’anno alla corte di Stefano Beltrame a Civita Castellana.

“Inutile dire che sono molto onorato -commenta soddisfatto- è la prima volta che faccio il capitano, questo vuol dire che sto un po’avanzando con l’età. È sicuramente un grande piacere e onore per me riscoprire questa carica, e sono consapevole delle responsabilità che comporta sia nei confronti della società che della squadra”.

Come procede la preparazione?

“Sono molto contento di questa prima parte di lavoro che stiamo portando avanti con la squadra, si sta creando un bel gruppo di ‘lavoratori’, tutti ragazzi che hanno voglia di dare il massimo: penso che quest’anno potremo toglierci delle belle soddisfazioni. La preparazione è tosta, stiamo caricando molto. La prossima settimana faremo la prima amichevole e vederemo i primi risultati. Ci manca ancora un bel po’ all’inizio del campionato, il 18 ottobre in casa con Sabaudia, e abbiamo tutto il tempo per lavorare bene e con calma”.

Quali gli obiettivi per la nuova stagione, anche personali?

“Attualmente, l’obiettivo che dobbiamo porci è quello di dare il massimo negli allenamenti e nelle partite, facendo questo i risultati sicuramente arriveranno. Poi, inutile girarci attorno, l’obiettivo principale è di stare almeno tra le prime quattro là su in cima, alla fine vedremo chi starà meglio. Sicuramente dobbiamo dare il massimo e fare bene, poi a parlare sarà sempre il campo. Personalmente, punto a disputare un bel campionato, ad essere sempre più continuo e dare un contributo significativo alla squadra in termini di qualità ed esperienza”.

“Spero che si possa giocare il prima possibile a porte aperte, almeno a ranghi ridotti -conclude capitan De Paola- perché sappiamo tutti che per noi la Bolgia è l’ottavo giocatore in campo ed è fondamentale tutto il suo calore soprattutto in un palazzetto come quello di Montefiascone!”.