Sanità. Disparità di trattamento economico per gli operatori sanitari: Favero scrive alla Regione    

NewTuscia – LATINA – Riceviamo e pubblichiamo. Il Segretario Generale Nazionale del Sindacato CLAS, Davide Favero, ha presentato un interpello alla Regione Lazio a seguito di una disparità riscontrata in merito al riconoscimento del “premio comparto”, previsto dalla Regione stessa, per tutto il personale dipendente sanitario con rapporto di lavoro subordinato, impegnato qualitativamente e quantitativamente, in modo assolutamente eccezionale con estrema disponibilità, impegno e dedizione, nel corso dell’emergenza Covid-19.

Il trattamento aggiuntivo e straordinario viene riconosciuto al personale dipendente diretto Asl, includendo anche coloro che hanno svolto il servizio in smart-working, ma esclude completamente tutto il personale sanitario infermieristico ed addetti al portantinaggio, che hanno svolto il proprio lavoro all’interno delle strutture ospedaliere  e assistenziali alle dipendenze di aziende o cooperative private.

Dichiara il Segretario Generale Davide Favero :”Riteniamo che a tutta la platea di lavoratori del comparto sanitario debba essere riconosciuto diritto al premio senza distinzione alcuna, tra dipendenti diretti e dipendenti indiretti. Per questo chiediamo l’estensione del riconoscimento premio comparto anche a tutto il personale infermieristico ed addetti al portantinaggio, che ha operato nelle strutture ospedaliere  e assistenziali, ad oggi escluso dal trattamento aggiuntivo “Conclude Davide Favero: ” Abbiamo chiesto un incontro al Presidente Zingaretti ed all’assessore alla Sanità D’Amato, per cercare tutte le soluzioni possibili, per estendere anche ai dipendenti delle aziende private il trattamento aggiuntivo”