Marciapiede di Ponte dell’Elce, nessun percorso pedonale tra Via Ugo Ferroni e Via Lupattelli

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo da un lettore.

Vi scrivo dopo aver letto sulle pagine del sito del Comune di Viterbo il tanto atteso annuncio della realizzazione di un marciapiede che da Ponte dell’Elce porterà i pedoni fino a Viterbo. Sono un residente di Via Ugo Ferroni, e leggendo l’articolo ho notato che si parla di realizzare un marciapiede fino all’altezza della “casa cantoniera”, quindi alla curva sulla Cassia Sud, più precisamente “All’uscita di Ponte dell’Elce – spiega nel dettaglio il sindaco Arena – verrà installato un semaforo intelligente che consentirà, in sicurezza, l’attraversamento della Cassia. Da qui avrà inizio il marciapiede che proseguirà fino all’uscita dalla casa cantoniera. Dopodiché si procederà con l’attuale percorso pedonale fino ad arrivare all’ingresso della città“.

In realtà il marciapiede, pur se presente per un breve tratto, vicino alla recinzione dell’ufficio postale, poi termina di fronte alla pompa di benzina, e fino all’altezza di Via Lupattelli si è costretti a camminare con quattro occhi, due davanti per evitare le sterpaglie, e due dietro per evitare le auto, infatti il percorso è insidioso, sia che si scelga di camminare lato ex geometri, sia che si scelga di camminare sul lato opposto, dove è presente anche una fermata Cotral ricoperta dall’erba e su un terrapieno. Non esiste alcun percorso pedonale, come riportato sulle righe dell’articolo del Comune, se non un percorso ad ostacoli.

Da questo link di Google Street View potete vedere di cosa sto parlando:

–        https://goo.gl/maps/gx8rNw8gxT9hhfcb8

–        https://goo.gl/maps/6LzqUSqdFSiUWWWx9

–        https://goo.gl/maps/QHWzn8TTNSbEUh8j9

Onde evitare che venga realizzata un’opera incompleta, voglio porgere una domanda all’assessore ed al Sindaco, qualora non ci fossero i fondi necessari per completare il marciapiede fino a Via Lupattelli, perché non prendere in considerazione la rimozione del terrapieno sul lato destro della Cassia (andando verso Viterbo), in modo che i pedoni possano camminare senza rischiare la vita? Magari installando anche un guardrail a protezione? Vorrei ricordare che questo tratto di strada è percorso da molte persone a piedi in quanto a Via Ugo Ferroni è presente l’Agenzia delle Entrate e l’ufficio postale per il ritiro di pacchi e raccomandate di tutta Viterbo.

Tra l’altro, nel rettilineo di fronte alle Poste ed alla pompa di benzina spesso gli automobilisti effettuano sorpassi azzardati, pensando di essere ormai sulla statale, quando sono ancora nel centro abitato, è possibile installare dei dissuasori luminosi che mostrino la velocità sostenuta? Inoltre, è prevista anche l’installazione dell’illuminazione pubblica? infatti questo tratto la notte è completamente al buio, nonostante tra Via Ugo Ferroni e Ponte dell’Elce ci siano abbastanza famiglie da formare un quartiere.

Ringrazio anticipatamente l’assessore ed il sindaco che son sicuro provvederà a fornire una risposta esaustiva ai vari punti sollevati.

M. G.