Civitavecchia, controlli al Parco Antonelli per presunte polpette avvelenate

Lo staff di Stay Fresco: “Finora nessun riscontro. Abbiamo a cuore i cani, segnalateci eventuali fatti sospetti”

NewTuscia – CIVITAVECCHIA – Da alcune settimane circola su alcuni social network la notizia di un presunto problema di avvelenamento di cani, mediante la distribuzione di polpette appositamente preparate e collocate all’interno del Parco Antonelli di Civitavecchia. Lo staff del chiosco Stay Fresco, gestito dalla cooperativa sociale Alicenova all’interno del parco, ha preso sul serio la notizia e quotidianamente monitora il luogo per rilevare la presenza di polpette o di bocconi avvelenati.

Ad oggi – commenta il personale – per quanto ci è stato possibile rilevare, sembra tutto rimanere una spiacevole voce di cui ci rammarichiamo, ma che non ha trovato alcun riscontro. Chiediamo aiuto a chi frequenta il luogo nel rendere più efficace la nostra azione. Segnalate al personale dello staff del parco eventuali presenze o fatti sospetti. Abbiamo a cuore la salute dei cani e la serenità dei loro proprietari e dei loro familiari nel poter continuare a frequentare il parco. Se qualche cittadino è in possesso di informazioni concrete e circostanziate, auspichiamo che si rivolga anche alle sedi opportune per avviare azioni di indagine. Grazie a tutti per la collaborazione“.


COOPERATIVA SOCIALE ALICENOVA