FdI Viterbo: “Sul turismo ennesima occasione sprecata da Barelli per stare zitto…”

NewTuscia – VITERBO – Il consigliere Barelli non perde occasione per stare in silenzio.

Ormai esterna su qualunque argomento con la competenza che abbiamo imparato a riconoscergli, cioè alcuna.

Oggi è la volta del Decreto Agosto e del supposto mancato inserimento di Viterbo tra i capoluoghi di provincia destinatari di un contributo a sostegno delle attività turistiche.

Peccato che l’elenco dei comuni sia stato formato sulla base dei dati dei flussi turistici relativi alle presenze straniere e che i detti dati prevedono una presenza di turisti almeno tre volte superiore ai residenti.

I documenti vanno letti e soprattutto andrebbero compresi.  E la polemica magari riservarla ad altro.

E di cose di cui occuparsi il consigliere Barelli ne avrebbe, dai conflitti di interesse in famiglia a quelli della famiglia allargata di Caffeina che per decenza taciamo ma che meriterebbero ben altri approfondimenti e magari anche qualche risposta per i tanti che le aspettano.

E se il consigliere Barelli vuole, siamo disposti a parlare anche di cultura oltre che di turismo, della bella estate viterbese, della città piena di turisti e finalmente dell’aria pulita che si respira da quando, armi e bagagli, Caffeina si è trasferita a Santa Severa e ci piacerebbe tanto sapere come e con quali titoli e su questo ci aspettiamo che qualcuno dalla Regione Lazio risponda alla circostanziata interrogazione che FDI ha proposto al Presidente del Consiglio Regionale.

Consigliere Barelli, a noi interessano i fatti, interessano i risultati e interessa il lavoro quotidiano al servizio della città.

Fratelli d’Italia Viterbo

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21