Rifiuti: M5S Lazio, siamo compatti. Su Ato Roma solo sensibilità diverse

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Sul Piano Regionale dei Rifiuti come MoVimento 5 Stelle siamo compatti in quanto accomunati da quella stessa visione che vede nell’Ambiente, e nella sua tutela, una delle nostre cinque stelle, ovvero dei nostri valori fondanti. Il nostro obiettivo, oltre che il nostro mandato elettorale, è porre fine alla vecchia politica di gestione dei rifiuti ad oggi basata in prevalenza su discariche e inceneritori e slegata da una pianificazione regionale e dal reale fabbisogno dei territori.

Anche per quanto riguarda, nello specifico, il subemendamento che prevede la definizione di un Ambito Territoriale Ottimale (ATO) per rendere il Comune di Roma autonomo nella gestione dei propri rifiuti, dopo un attento confronto interno, abbiamo scelto di comune accordo di votare in libertà di coscienza, invece di seguire il principio della maggioranza, nel rispetto del fatto che all’interno del Gruppo M5S ci sono sensibilità diverse.

Infine sul voto finale del relativo emendamento, che da un lato prevedeva l’introduzione dell’Ato Città metropolitana di Roma Capitale e dall’altro faceva un’interpretazione creativa della normativa nazionale e regionale introducendo un obbligo per il Comune di Roma e che ha visto accolte alcune proposte migliorative (come la correlazione delle volumetrie degli impianti ai fabbisogni reali degli Ato e la previsione che il Consiglio approvi una legge d’istituzione degli enti di gestione degli Ato), il gruppo si è astenuto in maniera compatta”. Così in una nota i consiglieri regionali M5S del Lazio.