Anche a Viterbo prosegue collaborazione tra Lav e Fondazione Capellino

NewTuscia – VITERBO – LAV e Fondazione Capellino sono per la prima volta insieme, unite in una collaborazione straordinaria per dare risposte concrete a nuovi bisogni e difficoltà che gli animali, e chi se ne prende cura, stanno incontrando, anche in conseguenza della crisi da Covid-19.

A fare da collante tra le due realtà, l’alto profilo dell’impegno in difesa degli animali, che rende LAV e Fondazione Capellino soggetti riconosciuti per indipendenza, valore sociale e qualità dei risultati ottenuti.

LAV, associazione che dal 1977 si batte per il rispetto della vita, della dignità e della libertà di tutti gli animali, è stata protagonista di conquiste epocali: dalla liberazione degli quasi 3.000 cani beagle di Green Hill, destinati alla vivisezione, all’approvazione di leggi storiche, come la n. 189/2004 contro i maltrattamenti, o la n. 220/2012, contro il divieto di animali in condominio, solo per citarne alcune.

La Fondazione Capellino è un ente filantropico senza scopo di lucro, che ha come finalità la protezione dei cani, dei gatti e della biodiversità e assicura l’autofinanziamento delle proprie attività attraverso il progetto Almo Nature, azienda 100% di sua proprietà, i cui profitti, dedotti tasse, costi e investimenti, vengono interamente destinati ai progetti della Fondazione.

  • le Sedi LAV che aderiscono all’iniziativa sono: Bari, Catania, Cremona, Genova, Lucca, Ancona/Macerata, Messina, Milano, Oltrepò Pavese, Pontedera (PI), Ragusa, Reggio Emilia, Sassari, Siracusa, Taranto, Trento, Varese, Verbano-Cusio-Ossola, Verona, Vibo Valentia, Viterbo. Contatti: lav.it/chi-siamo/le-nostre-sedi