FDI, Civita castellana: “gli uffici di poste italiane sotto organico e nel caos”

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Fratelli d’Italia Civita Castellana si fa portavoce e testimone dello sdegno della popolazione in merito al pessimo servizio offerto da Poste Italiane nella cittadina della Tuscia. Da qualche giorno, la sede principale delle Poste in Via E. Toti risulta chiusa per lavori di manutenzione, con conseguente grande disagio per gli utenti. Ai poveri cittadini non rimane che rivolgersi all’ufficio secondario di Piazza San Clemente, e qui l’amara sorpresa, verificata dall’ex consigliere comunale di fdi Simonetta Coletta che si è recata più volte sul posto per verificare la situazione e portare solidarietà e assistenza alle persone più anziane: nonostante la chiusura della sede principale, che conta abitualmente 6 sportelli, l’ufficio secondario risulta operativo con un solo sportello ad orario ridotto dalle ore 8,20 alle ore 13,35.

Code fin dalle prime luci del mattino costringono i cittadini ad interminabili attese sotto il sole cocente, creando assembramenti e malumori continui, salvo poi ritrovarsi ad aver perso tempo dato il ferreo serrare del portone all’orario di chiusura. Anche i dipendenti allo sportello, costretti a districarsi in un continuo flusso di utenti e spesso a soprassedere alla rabbia degli stessi, appaiono vittime di una situazione insostenibile. In una città di oltre sedicimila abitanti, seppur provvisoriamente, non è possibile che Poste Italiane operi con uno o, al massimo ed in determinati momenti, soli due sportelli ad orario ridotto. Esortiamo la direzione ad adoperarsi immediatamente per migliorare la grave situazione, magari con orario continuato e con apertura fissa di tutti gli sportelli disponibili, almeno fino alla riapertura della sede centrale, nel rispetto del servizio che deve essere offerto alla cittadinanza.

Gianluca Gasperini

Fratelli d’Italia Civita Castellana