Narni, divieto di prelievo acqua rete pubblica per usi non primari: previste deroghe orarie per orti e giardini

NewTuscia – NARNI – Divieto di usare l’acqua potabile per scopi non di primaria importanza durante l’estate. E’ quanto stabilisce un’ordinanza dirigenziale del Comune di Narni per evitare sprechi e utilizzi impropri. Il provvedimento ha valenza per tutto il territorio comunale e resterà in vigore fino al 30 settembre.

Un’eccezione prevista dal Comune è per l’innaffiamento di piante, fiori, orti e giardini. Lunedì e giovedì dalle 6 alle 8 è possibile innaffiare gli orti, mentre dalle 20 alle 22 i giardini. Per il resto con l’acqua della rete pubblica non si può irrigare e annaffiare, lavare aree cortilizie e piazzali o veicoli e non si possono riempire piscine private, fontane ornamentali e vasche da giardino. I trasgressori vanno incontro a multe da 25 ad oltre 516 euro.