Federbalneari Italia: piena soddisfazione per l’accoglimento delle nostre proposte su estensione concessioni

NewTuscia – ROMA – Federbalneari Italia esprime soddisfazione per l’approvazione dell’emendamento al DL RILANCIO, che accoglie le proposte della Federazione,  sull’estensione delle concessioni balneari, sul riequilibrio dei canoni e sulla vicenda dei pertinenziali: tre annose questioni che non permettevano di dare certezze alle migliaia di imprenditori balneari che lavorano sulle spiagge e che invece ora possono tornare a guardare con serenità al futuro. Si attendono ora i lavori della Commissione Bilancio e Parlamento che termineranno il 18 luglio con la conversione in legge del dl rilancio attraverso le modifiche all’art. 182 e al DL Rilancio nel suo insieme.

L’emendamento, approvato nei giorni scorsi, fa chiarezza sull’estensione delle concessioni, che da adesso si intendono estese al 2033 senza che vi sia alcuna discrezionalità da parte dei Comuni; prevede la revisione e l’aggiornamento dei canoni annui dovuti allo Stato, fissati ad una cifra che non può essere inferiore a 2.500 euro e riapre i termini per risolvere le questioni legate alla messa in ordine delle cosiddette “concessioni pertinenziali” e dei principi finalizzati al riordino dei canoni, correggendo nei fatti una situazione complessa e negativa che penalizzava e danneggiava le imprese turistiche ammettendo forme di concorrenza sleale e che con questa norma è stata resa più equa.

Proposto ed ottenuto da Federbalneari Italia il chiarimento sull’estensione delle concessioni al 2033 per le associazioni sportive che operano su fiumi e laghi, per le concessioni della nautica da diporto ed i punti d’ormeggio prima esclusi dalla norma statale.

 

“Un grande passo in avanti per dare stabilità al sistema turistico balneare italiano che, soprattutto in un momento come questo, ha bisogno di certezze per contribuire alla ripresa economica e al rilancio dell’intero comparto del turismo. Federbalneari Italia, in mesi di confronto con i rappresentanti del Governo, tra cui la partecipazione agli Stati Generali dell’Economia e al Tavolo di crisi sul Turismo, ha costantemente sottolineato la necessità di una revisione del sistema che garantisse stabilità ed equilibrio. Questo è un risultato importante, ottenuto grazie al lavoro congiunto del Governo e di tutte le forze politiche, che ha visto riconosciuta l’importanza di un settore strategico quale il turismo balneare nel rilancio economico del nostro Paese.” sottolinea Marco Maurelli, Presidente Federbalneari Italia.

Sempre in tema di rilancio per l’associazione è ora importante che il Governo metta in campo, con grande determinazione, interventi per la modernizzazione e trasformazione dell’offerta turistica partendo dalla riqualificazione e ristrutturazione delle imprese turistiche partendo dall’applicazione della misura dell’Ecobonus sino al DL Semplificazioni, indispensabili per riscrivere l’offerta turistica legata al mare, al territorio ed ai servizi correlati.