Stanziati 144 mila euro per il lungolago di Gradoli

Il sindaco Mancini ringrazia la Regione e il consigliere Enrico Panunzi

NewTuscia – GRADOLI – E’ stata davvero una bella sorpresa per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Attilio Mancini, l’aver appreso nei giorni scorsi dello stanziamento di 144 mila euro da parte della Regione Lazio a favore del lungolago di Gradoli. Il contributo rientra nell’ambito del milione e mezzo di euro riservati alle zone lacuali. “Una cifra notevole – spiega il sindaco Mancini – per un piccolo centro come il nostro, che però vanta quasi otto chilometri di spiaggia e che da un punto di vista paesaggistico e ambientalistico è fra i più rappresentativi e i meglio conservati.

Inoltre gran parte dei terreni vicini alla spiaggia appartengono al Comune, quindi – precisa il primo cittadino -, questi soldi saranno destinati alla gestione dei flussi turistici e all’assistenza diretta dei visitatori, nel rispetto delle ordinanze e delle determinazioni emesse sia nei decreti ministeriali, che dalla Regione e dall’Istituto superiore di sanità”. In poche parole, i 144 mila euro saranno utilizzati per mettere in sicurezza i turisti dal Covid e soprattutto per migliorare l’ambiente lacuale. Il sindaco aggiunge anche che è stato predisposto un programma operativo d’interventi che partiranno già  dalla prossima settimana e che prevedono i lavori di adeguamento alle normative con l’utilizzo di cartellonistica specifica.

“Tutto ciò – sottolinea Mancini – ci darà anche la possibilità di occupare delle unità di personale da impiegare (tipo steward) per il controllo sul rispetto delle regole sulla sicurezza”. “Infine – conclude il sindaco di Gradoli -, mi associo al sindaco di Ronciglione nel ringraziare il consigliere regionale Enrico Panunzi ( unico nostro rappresentante alla Pisana), per il suo grande interesse nei nostri confronti. Ringrazio anche la Direzione Cultura, Politiche giovanili e Lazio creativo che ci ha dato la possibilità d’impiegare un operatore per il Museo del Costume Farnesiano, che ha sede a Palazzo Farnese di Gradoli.