Kateryna Palazzetti

NewTuscia – VITERBO – Il 3 Giugno si celebra la Giornata Mondiale della bicicletta 2020, istituita dalle Nazioni Unite il 12 Aprile 2018 per incentivare le persone ad utilizzare un mezzo di trasporto alternativo ed ecosostenibile.

In questo particolare periodo storico salire su mezzo pubblico affollato impegnandosi a rispettare tutte le norme anti Covid può risultare stressante e angosciante.

Ecco che la bicicletta torna a far parlare di sé: oltre a favorire il distanziamento tra le persone è visto come mezzo ideale per gli spostamenti all’interno delle città e come possibile strumento per sostenere la ripresa nella Fase 2. Inoltre si tratta di un mezzo che consente spostamenti più o meno lunghi senza avere un impatto negativo sulla ambiente, tra inquinamento e traffico, come quello prodotto delle automobili.

Nel “Decreto Rilancio” (Decreto legge 19 Maggio 2020, n.34) viene inserito l’articolo 229 rubricato “Misure per incentivare la mobilità sostenibile” che in quattro commi definisce tutti gli incentivi a forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto pubblico locale.

Usare quotidianamente la bicicletta invece della macchina può portare notevoli benefici: pedalando si pratica esercizio aerobico mettendo in movimento numerose aree muscolari, è ottima per il cuore e l’apparato cardiovascolare, è uno strumento adatto a bambini e ragazzi ed il suo utilizzo è adatto a tutte le fasce di età in quanto riduce il rischio di ictus, di malattie cardiache e il diabete.

Oltre ad essere alla portata di tutti la bicicletta è uno dei mezzi di trasporto più economici e sicuri attualmente in circolazione.