Rotary Club Viterbo presenta: “La Medicina a Viterbo e Orvieto tra Trecento e Quattrocento” con Valentina Berneschi

Stefano Stefanini (*)

NewTuscia – VITERBO – Il Rotary Club Viterbo ha promosso un appuntamento di approfondimento culturale e storico oggi giovedì 28 maggio alle ore 19.

“La Medicina a Viterbo e Orvieto tra Trecento e Quattrocento, epidemie, espedienti e cure.”

Si tratta di una videoconferenza tenuta dalla dott.ssa Valentina Berneschi, storico dell’Arte, organizzata in Interclub con i Rotary Club: RC Bolsena e Ducato di Castro, RC Pitigliano Sorano Manciano, RC Civitavecchia, RC Sabina Tevere, RC Flaminia Romana, RC Sutri e Tuscia Ciminia e RC Orvieto.

La conferenza delle ore 19 può essere seguita in Zoom Meeting, adeguandosi alle esigenze di comunicazione ormai necessarie in questo periodo di post pandemia.

Molto significativo è l’oggetto della conversazione di Valentina Berneschi, per i parallelismi delle epidemie e delle cure approntate nei secoli XIV e XV a Viterbo e Orvieto, con la pandemia coronavirus, da cui si sta gradualmente uscendo, con la ricerca scientifica impegnata nell’individuazione di cure e vaccini per sconfiggere la grave malattia che ha sconvolto le nostre città e la nostra vita sociale.

La conferenza – oltre che riprendere le iniziative culturali dei Rotary Club dopo l’impegno straordinario svolto in prima linea in ambito  medico e assistenziale in piena pandemia –  intende attuare le finalità del  motto dell’Anno Rotariano 2019  2020 “Il Rotary connette il mondo!”,  valorizzando  le iniziative  sul territorio e a servizio del territorio, con il massimo coinvolgimento dei soci dei singoli Club, le comunità locali ove operano, il Distretto e le stesse comunità beneficiarie dei progetti rotariani.

Alla dott.ssa Valentina Berneschi, che ho il piacere di conoscere ed apprezzare anche in ambito comunicazionale,  eper il suo impegno di valorizzazione e divulgazione del patrimonio storico, artistico e museale dell’ambito del Lago di Bolsena, della Tuscia, di Montefiascone e di Orvieto, va l’augurio di buon lavoro e ai Rotary Club impegnati nell’Interclub il ringraziamento per l’organizzazione della Conferenza che mostrerà di sicuro interessantissimi risvolti ed elementi di paragone con l’esperienza della pandemia che stiamo sperimentando.

L’augurio ai Rotary Club è di estendere per il Futuro altre iniziative di valorizzazione dei nostri territori, nei quali siamo impegnati ad attuare i Valori fondanti di Servizio.

(*) direttore Rivista RotarianaMente Distretto Rotary Italia 2080 Lazio Sardegna