Covid 19. Pasquale Zagaria, per il boss ai domiciliari un posto a Belcolle

NewTuscia – VITERBO – Si profila una nuova udienza, il 22 maggio, per il boss Pasquale Zagaria. Messo ai domiciliari lo scorso aprile per problemi di salute dal tribunale di sorveglianza di Sassari, potrebbe tornare ad occupare una cella, dato che l’ospedale di Belcolle avrebbe un posto libero per garantire le cure necessarie anche a chi è detenuto in regime di 41bis.

Zagaria era uscito dalla struttura penitenziaria il 24 aprile, ma dopo il decreto del 16 maggio relativo alla revisione dei mafiosi messi ai domiciliari per lo stato di salute, il Dap ha prontamente stilato una lista delle persone che rappresentano un maggiore livello di pericolosità; il boss in questione risulterebbe al primo posto.