Coronavirus, Giannini (Lega): “Modello sanità Lazio è fake news”

NewTuscia – ROMA – “I dati della Protezione civile lo dimostrano. Nel Centrosud, il Lazio, tra contagi e decessi, è la regione fanalino di coda dietro a Campania, Puglia e Calabria. Il modello sbandierato da Zingaretti, è una fake news”. Lo afferma il consigliere regionale della Lega, Daniele Giannini a margine dei lavori del Consiglio regionale. “Nella fase più acuta dell’emergenza – prosegue il consigliere – sono mancate 7,5 milioni di mascherine, gli irrisori quanti tardivi rimborsi non cancellano la carenza di dispositivi come denunciato dal personale sanitario e le assunzioni sono state gestite in maniera confusionaria senza attingere prioritariamente alla graduatoria del S.Andrea”. “La scelta dei Covid Hospital – continua Giannini – effettuata senza il coinvolgimento dei sindaci della provincia di Roma, ha penalizzato in particolare le amministrazioni di centrodestra.
A Palestrina, ad esempio, il primo cittadino ha dovuto subire le scelte compiute dall’assessore D’Amato e dalla Asl Roma 5, senza poter proferire parola al riguardo della trasformazione dell’ospedale in centro covid19. Stessa sorte per Campagnano, divenuta zona rossa nonostante le ripetute richieste di fare tamponi dell’amministrazione locale. Zingaretti in salute – conclude l’eaponente leghista – è stata l’unica buona notizia della giornata. Sorge il sospetto che abbia contratto il virus anche per i cattivi consigli di Ippolito, direttore scientifico dello Spallanzani, che ancora, a fine febbraio, partecipando all’assemblea nazionale del PD, sosteneva che il covid fosse poco più di un’influenza. Il presidente della Regione, fidandosi forse di questa tesi ha poi partecipato a Milano al famoso aperitivo ed ora potrebbe si considerarsi parte lesa”.