Si è suicidato Stefano Camilli

NewTuscia – VITERBO – Tragedia nella Tuscia: questa mattina, intorno alle ore 5, si è suicidato Stefano Camilli, vigilantes dell’Istituto di Sorveglianza di Viterbo, conosciuto da sempre nell’ambiente del tifo della Viterbese calcio.

Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo si è sparato un colpo di pistola alla nuca, la stessa pistola che usava per lavoro. Infatti, Stefano era uscito per andare al lavoro come tutte le mattine, e si trovava sotto la propria casa in via Don Minzoni, in zona Pilastro a Viterbo.

Stefano, che lascia una moglie e due figli, era conosciuto come un grande appassionato della quadra di calcio della Viterbese. Dolore e sconforto per la notizia sono stati espressi dall’intera comunità.

Sul posto, l’immediato arrivo dei sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare niente, polizia locale e carabinieri.

Stefano Camilli