La Rai a Villa Serena. La struttura ha attirato l’attenzione per le misure di sicurezza nell’emergenza Coronavirus

NewTuscia – MONTEFIASCONE – La troupe del telegiornale di Rai 3 a Villa Serena. I microfoni e le videocamere della televisione regionale del Lazio hanno raggiunto la struttura socio sanitaria e il servizio è andato in onda martedì 28 aprile nel corso del Tgr Lazio delle ore 14.

Il notiziario del palinsesto regionale ha dedicato un approfondimento sulle misure di sicurezza messe in atto per la protezione degli ospiti e dei dipendenti in questo periodo d’emergenza Covid – 19.

“Rsa Villa Serena di Montefiascone, in provincia di Viterbo – ha detto la giornalista in studio – è riuscita a tenere al sicuro non solo gli ospiti anziani che vivono nella struttura ma anche tutti i 108 lavoratori”.

Unica residenza sanitaria assistenziale (rsa) e casa di riposo pubblica della provincia di Viterbo “ad

oggi a Villa Serena non è emerso nessun caso di positività al coronavirus –  ha introdotto l’inviato Nazario Basili definendo Villa Serena Covid Free e chiedendo poi alla presidente e  amministratrice delegata, Elisabetta Ferrari, quali sono state le strategie che hanno consentito di raggiungere questi risultati.

“Senz’altro il fatto di renderci conto subito della gravità e del rischio – ha evidenziato Ferrari -, l’ aver agito con tempestività isolandoci chiudendo la struttura e l’utilizzo delle protezioni individuali di sicurezza con la formazione del personale. Inoltre, sanificando più volte al giorno gli ambienti e mettendo in atto la sorveglianza del personale e degli ospiti”.

Dall’inizio del mese di marzo la struttura, interamente di proprietà del Comune di Montefiascone, ha blindato gli ingressi e anche i famigliari dei 150 ospiti non possono entrare a far visita ai congiunti. Allo stesso tempo Villa Serena ha garantito sempre il contatto affettivo attraverso le videochiamate.

Intervistata anche una delle ospiti in videochiamata con il nipote che lei stessa ha cresciuto entusiasta di poterlo vedere.

“All’interno della rsa sono state attivate le misure di prevenzione e informazione  – ha concluso il giornalista Basili nel servizio – che hanno riguardato i dipendenti ogni giorno in entrata e in uscita. Ad ogni lavoratore viene presa la temperatura e misurato il grado di ossigenazione. Tutti sono dotati di protezione individuale e per ognuno sono stati identificati percorsi e accessi diversificati. I primi di aprile sono stati fatti i test rapidi per anziani e addetti e ora sono arrivati i tamponi per i quali sono in corso i prelievi”.

Villa Serena è stata anche l’unica struttura ad aver dato un bonus economico ai dipendenti che hanno lavorato nel mese di marzo.

Infine, il giornalista e i tecnici Rai, dotati dei dispositivi di protezione individuale, sono stati sottoposti a tutte le procedure per gli accessi e sono entrati soltanto dopo essere risultati negativi al rapid test Covid -19.