NewTuscia – TERNI – La Provincia di Terni ha drasticamente ridotto i tempi di pagamento delle fatture ai propri fornitori di beni, servizi e attività. Dall’inizio dell’anno infatti il saldo delle spettanze a ditte e società che operano per conto dell’amministrazione provinciale viene erogato con celerità a fronte della rimessa delle fatture da parte dei diretti interessati. I tempi di pagamento non superano i 7 giorni, di cui 5 lavorativi, risultando così la Provincia uno degli enti sul territorio che più di altri hanno ridotto le procedure di pagamento.

“Questo risultato – commenta il presidente, Giampiero Lattanzi – è molto importante perché riesce a dare risposte concrete ad una parte del tessuto economico in un momento di così grande difficoltà a causa del coronavirus”. L’accorciamento dei tempi è stato possibile soprattutto per via delle risorse provenienti dai trasferimenti statali.

“Grazie ad un’attenta e scrupolosa condotta finanziaria da parte nostra – sottolinea il presidente – abbiamo rimesso in ordine i conti così da poter presentare allo stato una situazione sana e credibile autorizzando in tal modo lo sblocco dei fondi”. Positiva infine anche la situazione riguardante i mutui. “Tutti quelli attivi con Cassa Depositi e Prestiti sono perfettamente onorati – conclude Lattanzi – consentendo all’ente di poter operare nei settori di competenza e di far fronte alle esigenza riguardanti il territorio”.