NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Oggi, 24 aprile, ho avuto il piacere di partecipare come Responsabile del Dipartimento Socio Sanitario della CISL, alla videoconferenza promossa dall’Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali Alessandra Troncarelli.

Proprio ieri CGIL, CISL e UIL congiuntamente avevano lanciato un grido di allarme sulla disabilità gravissima e per quanti sono in lista di attesa per accedere ai contributi economici.

Nella nostra regione sono 1650 circa gli utenti in graduatoria che ancora non hanno ottenuto il contributo e l’assegno di cura previsti per l’assistenza domiciliare; di questi, circa 1000 nelle graduatorie di Roma Capitale.

Nel mese scorso la Regione Lazio ha attribuito risorse aggiuntive per implementare i servizi e le misure di sostegno con una somma di 19,3 milioni di euro in aggiunta alle risorse statali.

All’iniziativa di oggi rivolta alle province del Lazio esclusa Roma Capitale, hanno partecipato, oltre a CGIL, CISL e UIL, gli Uffici di Piano di Zona, rappresentanti del Terzo Settore, il Presidente ANCI Lazio ed alcuni assessori competenti.

Ritengo questa nuova modalità estremamente produttiva perché, oltre a fare rete, è uno scambio di idee ed opportunità per risolvere i problemi che nel sociale sono all’ordine del giorno.

Un apprezzamento particolare a questa modalità proposta dall’Assessore Troncarelli che si è impegnata a proseguire nel futuro una serie di incontri.

Il Resp. Dipartimento Socio Sanitario

CISL Viterbo

Mario Malerba