Riaprono i termini per i buoni spesa. Mascherine e guanti saranno obbligatori

NewTuscia – BEVAGNA – Nei prossimi giorni il Comune consentirà ai cittadini in difficoltà di presentare nuove domande alimentari. Altre mascherine ai negozianti

Prosegue l’impegno dell’amministrazione comunale di Bevagna contro il coronavirus. Dopo aver caldamente consigliato alla cittadinanza di usare mascherine e guanti in pubblico, nei prossimi giorni il sindaco Annarita Falsacappa firmerà una specifica ordinanza che renderà obbligatorio l’utilizzo di questi dispositivi di protezione individuale. “Non possiamo permetterci nessun errore – commenta a riguardo il sindaco -, in quanto ci costerebbe il ricominciare da capo con una dura quarantena. A tale proposito – prosegue – vi invito a dimostrarvi attenti al vostro e all’altrui rispetto, evitando di disfarvi di guanti e mascherine per strada, come purtroppo continua ad accadere”. Ed è proprio per agevolare l’utilizzo di questi dispositivi che, l’amministrazione comunale, ha iniziato già da diverso tempo la consegna gratuita delle mascherine ai negozianti della città. Consegne che proseguiranno anche nei prossimi giorni grazie all’opera della polizia locale e dei volontari dell’Emergenza calamità Bevagna (ECB), che porteranno 50 mascherine ad ogni negoziante, affinché riforniscano i clienti che ne siano privi. Chi ha difficoltà a reperire le mascherine e gli anziani che non le hanno, possono rivolgersi alla polizia locale attraverso il numero di telefono: 0742/368125.

NUOVI BUONI SPESA – Nei prossimi giorni il Comune di Bevagna riaprirà anche i termini dell’avviso pubblico per l’assegnazione di buoni spesa ai cittadini in difficoltà. “Il perdurare dell’emergenza sanitaria – sottolinea il sindaco Falsacappa – ha generato ulteriori situazioni di necessità. Pertanto, potendo contare su risorse residue, vengono riaperti i termini del provvedimento emanato a seguito dell’ordinanza del 23 marzo, riservato a chi, pur avendone i requisiti, non ha finora presentato la domanda”. In questo caso, per informazioni e chiarimenti si può contattare il responsabile del settore sociale al numero 0742/368124. Al bando non potranno partecipare i cittadini che hanno già usufruito del sostegno. Sin qui sono già state sostenute 88 famiglie. Le domande dovranno essere inviate nei tempi che verranno comunicati al momento della riapertura delle stesse: le richieste inviate prima dei termini ufficiali, non saranno prese in considerazione.