Roma, ipotesi ZTL aperta per tutto il 2020, contro il provvedimento l’opposizione di Legambiente

NewTuscia – ROMA – A Roma, sembra che si faccia avanti l’ipotesi ZTL aperta per tutto il 2020, già paventata nelle scorse settimane, smentita e poi ripresa da più parti in Campidoglio: contro il provvedimento l’opposizione di Legambiente.

“Verso la fase 2, dal Campidoglio abbiamo ascoltato tante parole su nuove ciclabili, percorsi pedonali o micromobilità e poi si ipotizzerebbero auto private ovunque con la ZTL aperta, la peggior risposta possibile alle nostre richieste e ai cittadini – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – invece di approfittare per cambiare completamente la mobilità romana, si andrebbe a puntare su una soluzione vecchia, anti-ambientale e inefficace. Abbiamo scritto alla sindaca pochi giorni fa, come a tutti i sindaci delle città, per chiedere di osare in procedimenti straordinari verso le prime fasi della riapertura, attuando cinque misure per ripensare la mobilità post COVID19: sicurezza sui mezzi pubblici, più persone in bici e percorsi ciclabili nuovi, rafforzare sharing mobility ZTL e strisce blu, aiutare i cittadini a rottamare l’auto e scegliere la mobilità sostenibile, smart working e nuovi piani per una distribuzione green delle merci. Chiediamo alla sindaca un’immediata smentita di questa ipotesi, ma se fosse confermata l’idea di apertura per tutto l’anno della ZTL, sarebbe assurda, in controtendenza con quanto accade in altre città e capitali e un’incredibile occasione persa per ripensare Roma e la sua mobilità, da parte di un’amministrazione che continua a prendere provvedimenti ambientalisti a chiacchiere e fare l’esatto contrario”.

Legambiente Lazio