Rifiuti, Rossi (Ugl): “Normale stato di sporcizia Roma non dipende dai romani”

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

“Oggi la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha dichiarato che l’attuale stato di pulizia delle strade della Capitale dipende dal fatto che non ci sono più abbandoni di rifiuti indiscriminati ai lati delle strade e che il servizio di raccolta dei rifiuti dell’Ama ora sta funzionando, perché l’Azienda non è più impegnata, come prima, a raccogliere rifiuti ingombranti intorno ai cassonetti con l’ulteriore difficoltà dei parcheggi in doppia fila”.

“Non è bello leggere tra le righe della dichiarazione della Sindaca – sottolinea Ermenegildo Rossi, segretario Ugl Roma e Provincia – uno scarico di responsabilità sui cittadini romani della precedente e inefficiente raccolta rifiuti effettuata da Ama, come se il degrado che la Capitale ha vissuto, prima dell’inizio dell’emergenza, fosse totalmente ascrivibile a comportamenti dei singoli e non ad una dubbia capacità di gestione della raccolta stessa”.

“Roma, normalmente, è una città congestionata, piena di traffico e di difficoltà: confrontare lo stato della città in condizioni ‘ordinarie’ con quello visibile adesso in un periodo di emergenza, con la quasi totalità dei Romani reclusa in casa, ci sembra a dir poco improprio e paradossale”, conclude Rossi.