Sindaco Stirati: revocata ordinanza che vietava uso acqua a scopo potabile a Branca

NewTuscia – GUBBIO – Informiamo i cittadini della frazione  di Branca che, attraverso  una nuova ordinanza,  ho revocato quella di ieri per cui è tornato l’uso potabile dell’acqua che riforniamo nelle case e presso l’Ospedale.

L’ordinanza di ieri si era resa necessaria nel momento in cui il Servizio Igiene e Profilassi dell’USL mi ha comunicato la necessità,  in via precauzionale, di non consentire l’uso potabile dell’acqua perché a seguito di interventi di manutenzione di Umbra Acque  sul “serbatoio Branca”, la qualità dell’acqua era stata in qualche modo alterata, ovviamente inquinata tantomeno  avvelenata,  ma si consigliava di non utilizzarla a scopo potabile.

La revoca odierna è stata resa possibile dalle seguenti azioni: il serbatoio di distribuzione dell’acquedotto comunale di Branca è stato bypassato e la zona viene alimentata direttamente dall’acquedotto della Scirca mentre il “serbatoio Branca” è stato da ieri completamente svuotato e non è quindi utilizzato.

Resta inteso che il riutilizzo futuro del “serbatoio  Branca” sarà subordinato a verifica di idoneità da parte del Servizio Igiene e Sanità Pubblica Alto Chiascio dell’Usl Umbria 1.

Il Comune ha agito tempestivamente nel momento in cui è venuto a conoscenza della situazione ed ha ricevuto comunicazioni ufficiali da parte del presidio sanitario sopra citato.

Mi scuso con i cittadini di Branca per il disagio che si è verificato anche se per la verità non dovrei esser io a farlo dal momento che ho compiuto un atto assolutamente dovuto a tutela della loro salute.

 

IL SINDACO

Filippo Mario Stirati