NewTuscia – MESSINA – A Messina si passa “a condizione”. In base all’ordinanza n. 106 di ieri, martedì 7 aprile, il sindaco di Messina Cateno De Luca ha disposto la registrazione obbligatore al portale on-line www.sipassaacondizione.comune.messina.it per chiunque si trovi a dover entrare in Sicilia attraverso il Porto di Messina. La registrazione deve avvenire almeno 48 ore prima dell’orario previsto di partenza. E’ necessario inoltre indicare la ragione dello spostamento  specificando tra le ipotesi ammesse dalla normativa vigente. Per i passeggeri viaggiatori c.d. “pendolari dello Stretto” la procedura di registrazione e prenotazione on-line verrà eseguita solo la prima volta senza bisogno di ripetere la procedura giornalmente. Ai suddetti viaggiatori verrà rilasciato un code-pass con il quale avranno accesso all’imbarco senza necessità di ripetere le operazioni di registrazione.

Alla Polizia Municipale del Comune di Messina spetta l’onere di assicurare attuazione alla presente ordinanza svolgendo le seguenti attività: verificare, entro 12 ore dal ricevimento, le dichiarazioni trasmesse dai passeggeri che si saranno registrati al portale e accettare la domanda di registrazione del passeggero.

L’Ordinanza  non si applica ai mezzi di soccorso ed alle Forze dell’Ordine e di Polizia che viaggiano per motivi di servizio.

L’iniziativa del sindaco De Luca non è stata però accettata dal Consiglio di Stato, che ha espresso un parere negativo: pur nel rispetto delle autonomie locali, è necessaria una gestione unitaria dell’emergenza coronavirus, soprattutto considerando che in casi come questi, si va a limitare libertà tutelate dalla Costituzione. Al parere del Consiglio di Stato seguirà una deliberazione del Consiglio dei Ministri, che farà definitiva chiarezza sulla questione, e che verrà recepita con decreto del Presidente della Repubblica.

Intanto, a Messina, il sindaco De Luca ha dato il via all’attuazione dell’ordinanza, andando a verificare di persona la situazione al porto: su 52 persone in entrata in Sicilia da Messina, solo 7 non risultavano registrate attraverso l’apposito portale.

Porto di Messina