Covid-19, primo giorno di calo dei ricoverati in terapia intensiva. Calano anche i deceduti ma il picco resta

NewTuscia – ROMA – Un segnale positivo su tutti a livello nazionale: finalmente sono calati i ricoverati in terapia intensiva in Italia per Covid-19: sono 74 in meno rispetto a ieri. E’ una notizia importante sia in sé che per il lento e possibile continuativo decongestionamento dei macchinari e reparti di terapia intensiva, specie nelle regioni più colpite come la Lombardia.

I nuovi casi di contagio sono oggi 2886 più di ieri, quadro stabile con gli ultimi giorni. Calano ancora il numero di deceduti, anche se rimane considerevole: oggi 681 (sorpassata a quota di 15 mila morti) più di ieri e 1.241 guariti, quest’ultimo dato in linea con un trend in miglioramento degli ultimi giorni.

In tutto si sono toccati i 124.632 contagi, con attuali 88.274 positivi e, come accennato, 15.632 morti totali.

Ancora si è nel periodo di picco e, il Dipartimento della Protezione Civile nazionale con Borrelli e  il presidente del consiglio superiore di Sanità, Franco Locatelli, hanno detto che le misure di distanziamento sociale vanno rispettate sempre rigorosamente.

 

 

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21