La diocesi di Civita Castellana propone l’uso delle tecnologie per vivere da cristiani

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – La diocesi di Civita Castellana propone un sussidio per vivere da cristiani, anche se non attraverso le celebrazioni liturgiche, questo tempo. È uno strumento che prevede l’uso intelligente delle nuove tecnologie che ci permettono di comunicare anche a chi non è presente fisicamente e che già sono state ampiamente sperimentate in queste domeniche di Quaresima sia per la trasmissione delle messe domenicali, sia per altre funzioni religiose.

Saluto del vescovo Romano Rossi

Ringrazio con tutto il cuore i redattori di questo prezioso sussidio, con cui la Diocesi cerca di raggiungere e di accompagnare le famiglie cristiane durante la Settimana Santa.

Sarà una Settimana Santa molto particolare, costretti come siamo alla forzata clausura nelle nostre abitazioni, per cautelarci contro ogni forma di contagio. È per amore della vita e della salute della gente che la Chiesa ha accettato, pur con tanto dolore e amarezza nel cuore, l’invito a tenere chiusi i luoghi di culto. Speriamo di poterli riaprire e rendere di nuovo fruibili per la preghiera personale e le nostre celebrazioni liturgiche comunitarie il prima possibile.

Nel frattempo, affinché l’inconveniente di questo forzato isolamento possa trasformarsi in opportunità, ecco il presente fascicolo, molto curato in ogni sua parte ed estremamente ricco di stimoli. Esso ci permetterà di avere diversi momenti di preghiera e di riflessione all’interno delle mura domestiche per tutte le nostre famiglie, radunate nel nome del Signore. La clausura da coronavirus ci può aiutare a riscoprire il gusto di pregare insieme, e di condividere alcuni dei sentimenti più nascosti della coscienza di cui solitamente siamo gelosi custodi, e che abbiamo il pudore, talvolta perfino eccessivo, di tenere soltanto per noi. Veder di nuovo le famiglie pregare insieme è una risposta provvidenziale, sia alla tristezza di questi giorni, sia alla mentalità non più cristiana che ci circonda da tutte le parti. È un testo da leggere attentamente, soprattutto da parte dei genitori, per preparare – se lo vogliono – qualche bel momento di unione con il Signore e fra loro. Alcune indicazioni proposte nel libretto potranno suonare nuove e inconsuete a qualcuno di voi. Mi riferisco, ad esempio, alla cosiddetta “Liturgia delle ore”, o a quello scambio familiare di impressioni dopo aver ascoltato la Parola di Dio che va sotto il nome di “risonanza”.

Rivolgetevi con fiducia ai vostri sacerdoti che saranno felici di darvi tutte le spiegazioni necessarie. La nostra Diocesi di Civita Castellana lo affida prima di tutto ai sacerdoti, perché sono il tramite necessario affinché il fascicolo possa arrivare, essere compreso, e venire utilizzato nella maniera dovuta. Il testo è molto ampio e non è detto che sia sempre utilizzato in tutte le sue parti. Non mancate di accoglierlo con gratitudine e curiosità. Se la vita talvolta ci chiude una porta, la Provvidenza ci spalanca un portone, e chissà se la prossima Santa Pasqua, con tutte le riduzioni e limitazioni del caso, non possa rappresentare comunque un grande evento di grazia per tante persone.

Permettetemi di augurarvi buona Pasqua dal profondo del cuore.

Romano Rossi,

Vescovo

Le dirette streaming e TV

In ogni giorno della Settimana Santa saranno indicati anche gli Orari e i canali attraverso i quali seguire, per chi lo desidera, le dirette streaming delle celebrazioni presiedute privatamente dal nostro Vescovo Romano, o dal Santo Padre Francesco in TV. Ci si informi presso il proprio Parroco se questa possibilità verrà offerta anche a livello parrocchiale.

Il Vescovo offre tutti i giorni alle 9.00 una meditazione sulla Parola del giorno, fruibile attraverso diretta Facebook dalla pagina della Diocesi (resta accessibile in differita).