Comune di Gubbio, rateizzazione dell’imposta comunale sulla pubblicità

NewTuscia – GUBBIO – Comunichiamo che la Giunta Comunale, nel contesto della grave emergenza coronavirus, in merito all’imposta comunale sulla pubblicità anno 2020, ha deliberato una rateizzazione dell’imposta le cui prossime scadenze saranno il 30 settembre e 31 dicembre 2020. Il Concessionario Dogre S.r.l. sarà chiamato a comunicare, non appena possibile, i nuovi importi da pagare ai singoli contribuenti beneficiari della rateizzazione.

L’amministrazione riferisce altresì che per quanto concerne i tributi comunali ed entrate patrimoniali non ancora oggetto di provvedimenti di proroga, quali ad esempio IMU e COSAP, si riserva di procedere tenendo conto sia dell’eventuale perdurare dell’emergenza sia di eventuali e futuri atti che il Governo dovesse porre in essere.

Inoltre, per quanto concerne il pesante impatto che stiamo scontando sul nostro tessuto socio- economico anche dal punto di vista turistico, si è deliberata   la proroga al 15 settembre dell’obbligo, da parte dei titolari di strutture ricettive, di riversamento delle somme introitate a titolo d’imposta di soggiorno nel 1° quadrimestre 2020.

Si è prorogato altresì al 20 settembre l’obbligo da parte dei titolari di strutture ricettive di dichiarazione delle somme introitate a titolo d’imposta di soggiorno nel 1° quadrimestre 2020,
fatta salva la possibilità di ulteriore proroga.

Si fa presente altresì che la Giunta Comunale ha prorogato al 30.06.2020 il versamento della prima rata della Tassa Rifiuti – TARI – per tutte le tipologie di utenze domestiche e non domestiche.

Forte è infatti la consapevolezza della grave condizione economica che si va delineando per le famiglie e per tutti gli ambiti socio economici del nostro territorio con seri rischi per i già precari livelli occupazionali e per la continuità di iniziativa di tutto il mondo associazionistico.

 

 

IL SINDACO Filippo Mario Stirati 

L’ASSESSORE AL BILANCIO Giordano Mancini

GRANDE APPREZZAMENTO PER LA PRESENZA DI COLABETON IN LOMBARDIA

Esprimo grande apprezzamento nei confronti di una nostra impresa come la Colabeton per la sua significativa e attiva presenza in Lombardia dove l’emergenza coronavirus è davvero drammatica.

In un momento come questo è un bel messaggio di solidarietà, di efficacia e di capacità d’ impresa.

“In Lombardia – si legge nella nota di Colabeton – l’emergenza Covid-19 è grande e ogni nuovo posto in terapia intensiva significa vite salvate.

Presso la Fiera di Milano oltre 200 persone stanno lavorando da giorni H24 per allestire il nuovo ospedale temporaneo che garantirà 250 posti letto, di cui 145 di terapia intensiva.

Colabeton non ha fatto mancare la propria collaborazione, fornendo dall’impianto di Cusago (MI) un calcestruzzo #beForce RcK50 ad elevata prestazione meccanica, per la realizzazione della platea sulla quale verranno installati i contenitori dell’ossigeno.

Il servizio di trasporto è stato effettuato da MM Service, nel rispetto di tutte le procedure per il contenimento del virus.

In un momento così difficile, Colabeton si è attivata con prontezza, disponibilità e professionalità, sentendo forte il proprio senso di responsabilità sociale nei confronti del paese e dei malati”.

IL SINDACO

Filippo Mario Stirati