NewTuscia – VITERBO – Il Comune di Viterbo ha emanato un’ordinanza di demolizione di alcune opere in Località Masse di San Sisto. Infatti, i controlli effettuati dal tecnico comunale incaricato del Controllo Edilizio, hanno evidenziato l’esistenza di  box e tettoie, bagni chimici e diversi manufatti, realizzati in assenza di titoli abilitativi.

L’ordinanza è il 3 febbraio firmata dall’architetto Massimo Gai, dirigente del Settimo Settore, con 90 giorni di tempo per adempiere agli obblighi di demolizione, da parte dei proprietari dei terreni, la società Antiche Terme Romane, e dell’associazione ”Le Masse”. L’ex zona termale è chiusa da ottobre, per decisione del giudice.