Coronavirus, i controlli della polizia locale sulle attività commerciali

NewTuscia – VITERBO – Dall’entrata in vigore del decreto che segnalava l’Italia zona protetta nella Tuscia gli uomini della polizia locale hanno avuto il loro bel daffare. Finora sono 900 le attività commerciali controllate sul territorio, a in linea generale i viterbesi stanno collaborando per adempiere alle normative di sicurezza rimanendo per lo più in casa.

Ci sono ancora persone che approfittando della spesa o della passeggiata con il cane rimangono fuori più del dovuto, ci sono ancora alcuni ragazzini che giocano a pallone per le strade, ma rimangono decisamente una minoranza. La città si è ben organizzata, sottolinea il comandante della polizia locale, Mauro Vinciotti, i cui esercizi commerciali avevano predisposto, già prima della definitiva chiusura, i servizi di security per contingentare gli ingressi.

L’iniziativa “sollievo domiciliare” poi, un servizio della protezione civile e della CRI, permette anche alle persone anziane e di costituzione fragile di vedersi recapitare a casa medicinali e beni di consumo di prima necessità.

Per usufruire del servizio si può contattare il numero di telefono 0761-270957 e o scrivere all’indirizzo mail sollievodomiciliare@criviterbo.it, consultabile dal lunedì alla domenica, nella fascia oraria che va dalle 8.00 alle 20.00.