Misure Tpl Regione Lazio per Coronavirus, Giannini (Lega) su tassisti: “Zingaretti e Raggi usano due pesi e due misure”

NewTuscia – ROMA – “Dopo aver letto l’ordinanza del presidente della Regione Lazio per affrontare l’emergenza coronavirus, riguardante nello specifico le misure da adottare per il trasporto pubblico locale,  rimaniamo basiti nel constatare che offre due pesi e due misure.

Se da una parte, infatti, si legge che gli autobus dovranno ridurre l’orario di servizio (nonchè la sanificazione dei mezzi e misure di protezione per gli addetti attraverso mascherine e distanza di sicurezza), per il trasporto non di linea, (taxi), al contrario, si dovranno rispettare le stesse regole ma garantire il servizio 24 ore”.

È quanto dichiara Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega, che aggiunge: “Imbarazzante poi il comportamento della Raggi che oltre a stendere infantili lenzuoli sul balcone del Campidoglio, si mostra muta ed immobile di fronte ai seri problemi dei tassisti in materia di mancati guadagni e di tutela della salute. Come la dotazione di mascherine, guanti e bagni chimici in prossimità delle aree sosta considerata la chiusura dei bar. O come la richiesta rivolta dagli stessi tassisti alla sindaca ma caduta nel vuoto, di predisporre un’ordinanza affinchè i clienti sedessero solo nei sedili posteriori per garantire la giusta distanza. Non vorrei che per l’ennesima volta Regione e Comune considerino i tassisti lavoratori “di serie b” che devono quindi arrangiarsi da soli”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21