Provincia di Terni: ingresso pubblico solo su appuntamento, attivato smart working

NewTuscia – TERNI – Il presidente della Provincia di Terni, Giampiero Lattanzi, ha emanato una direttiva per la regolamentazione degli accessi negli uffici dell’amministrazione provinciale per l’emergenza COVID-19. In riferimento alle disposizioni governative, il presidente ha deliberato una serie di misure che sono entrate in vigore ieri e che dureranno fino al 3 aprile, salvo ulteriori provvedimenti, se ritenuto necessario.

In base alle disposizioni presidenziali il pubblico può entrare negli uffici dell’ente solo per motivi strettamente necessari e soltanto su appuntamento chiamando preferibilmente lo 07444831 e rispettando gli orari di apertura della sede. Nello stesso tempo la Provincia sta dotando i propri servizi igienici ed uffici di prodotti per la disinfezione e l’igiene che debbono essere utilizzati sia dai dipendenti che da eventuale pubblico esterno.

Smart working – Con l’obiettivo di favorire il lavoro da casa ed agevolare i dipendenti nell’ottica della prevenzione da COVID-19, sempre il presidente Lattanzi ha anche deliberato l’approvazione del regolamento, redatto dagli uffici dell’ente, sullo smart working e le relative misure in deroga dettata dall’emergenza sanitaria. E’ entrata infatti da ieri in vigore la possibilità per i dipendenti dell’ente di lavorare da casa per il periodo previsto dai decreti del governo Conte.

Le opportunità di smart working, o lavoro agile, danno precedenza ai lavoratori on patologie che possano esporli maggiormente al rischio di contagio, a coloro che si avvalgono dei servizi del trasporto pubblico per recarsi sul posto di lavoro e a quelli sui quali grava la cura dei figli che frequentano asili nido e scuole infanzia.