NewTuscia – MONTEFIASCONE – Si è svolta ieri nella splendida cornice della Rocca dei Papi di Montefiascone l’assemblea elettiva della Confcooperative Lazio.

Si è respirata un’atmosfera buona in questa assemblea – ha dichiarato Bruna Rossetti un’atmosfera ricca di sana cooperazione. Nonostante il momento socio economico particolare, la cooperazione che ha nel suo dna l’importanza determinante del fattore umano nell’impresa e che sa riposizionarsi con estrema rapidità, è pronta a nuovi modelli. Il nostro sistema cooperativo territoriale è sano e lavora nella legalità e tutto ciò ci permette ed al tempo stesso ci obbliga a continuare a sperimentare nuove idee. Da sempre siamo stati il territorio più virtuoso del Lazio in tal senso, ora più che mai vogliamo continuare ad esserlo, anche con la collaborazione delle altre strutture territoriali di Confcooperative”.

A confermare l’impegno che Confcooperative Lazio Nord ha da sempre sul territorio anche l’assessore Massimo Ceccarelli che oltre a portare i saluti della sua città ha voluto sottolineare “quanto sia importante che le associazioni di categoria lavorino per i propri associati e per il territorio che abitano e questo la Confcooperative Lazio Nord ha saputo veramente farlo

Il presidente di Confcooperative Lazio Marco Marcocci ha “colto con favore le proposte avanzate dal territorio. L’attivazione di una rete più ampia e significativa che riconosca l’importanza e l’eccezionale lavoro svolto da un gruppo dirigente valido che da ora in poi sarà sempre più affiancato e sostenuto. Il lavoro di tutti noi è da sempre rivolto alla base sociale che dovrà avere il supporto che merita.”

Marcocci ha concluso con gli auguri al nuovo gruppo dirigente in gran parte rinnovato, con una importante presenza femminile che lascia ben immaginare la marcia che si vuole mettere.

Consenso unanime quindi per i dirigenti chiamati a guidare per il prossimo quadriennio la

Confcooperative Lazio nord, venti generosi dirigenti pronti a spendersi per tutta la base associativa.