di Stefano Stefanini

NewTuscia – VITERBO – Il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia, Massimo Giampieri, approfondirà con chi scrive e con il collega Gaetano Alaimo nella trasmissione Fatti e commenti le tematiche che Fratelli d’Italia sta curando sul territorio: referendum popolari, presentazione del Manifesto Nazionale per la lotta alla droga, impegno di amministratori e consiglieri nei comuni e in provincia di Viterbo, il progetto del Parco tematico Leolandia di Narni.

L’intervista a Massimo Giampieri è visibile su www.teleorte.it, su www.newtuscia.it oltre che nella programmazione televisiva di Teleorte.

Nell’ambito dell’attività di partito“L’obiettivo- ha ribadito il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia – è quello di arrivare ad un circolo per ogni comune della provincia, per un totale quindi di sessanta circoli.

Si tratta di un risultato a portata di mano poiché è palpabile l’entusiasmo e la voglia di partecipare che riscontriamo nelle molteplici iniziative di partito che organizziamo in tutta la Tuscia.

Sono le persone stesse che ci dimostrano il loro entusiasmo, si informano, ci cercano ed evidenziano un positivo fermento.

Recentemente il nuovo ingresso Marco Caccia, consigliere comunale di Carbognano ed i rappresentanti del circolo già costituito di Oriolo Romano e di quelli in via di costituzione di Vignanello e Capranica.

La voglia di aggregazione è evidente anche in adesioni spontanee a Fratelli d’Italia o a graditi “ritorni”. E’ il caso di Claudia Nunzi che, dopo una breve parentesi di allontanamento dalla politica è rientrata ed ora le è stato affidato il Dipartimento dei Rapporti con l’Europa, per istituire un filo diretto anche con il nuovo portale www.stradedeuropa.eu lanciato dall’eurodeputato Nicola Procaccini.

Alla consigliera Martina Minchella è stato invece affidato il Dipartimento sanità e sociale mentre, tra le new entry, Gianluca Biffaroni di Orte sarà responsabile del reclutamento giovanile.

Oltre al tesseramento, aggiunge il deputato Mauro Rotelli, prosegue limpegno per la raccolta firme sui quattro referendum costituzionali proposti da Fratelli dItalia: lElezione diretta del Presidente della Repubblica, lAbolizione dei Senatori a vita, il Tetto alle tasse fissato costituzionalmente e la Supremazia dellordinamento italiano su quello europeo.

E’ possibile firmare sia nei gazebo che vengono organizzati periodicamente in tutta la provincia.