“Sottopassaggio che non tutti possono utilizzare e un’Amministrazione poco attenta alla sicurezza dei cittadini”

NewTuscia – VETRALLA – Riceviamo e pubblichiamo. Un cittadino  scrive a Gennaro Giardino bloger di “Striscia Vetralla” per segnalare ancora una volta la situazione del sottopassaggio a Vetralla non accessibile a tutti  e una strada statale con nessun attraversamento pedonale.

Ciao Gennaro, questa mattina sono stato testimone del l’ennesima tragedia annunciata, miracolosamente soltanto sfiorata. A Vetralla, sottopassaggio Via Cappuccini/San Michele una donna con bimbo in carrozzina tentava di attraversare la Cassia, da Via Cappuccini, dopo aver aspettato per un bel po’ le autovetture finalmente si sono fermate, contemporaneamente mentre attraversava sopraggiungeva un’auto proveniente da Cura che sorpassando tutte le altre per poco, se non fosse stato per la prontezza della donna, avrebbe impattato con la carrozzina. Credimi ti scrivo non per polemica gratuita ma per sentirmi più tranquillo con la mia coscienza, grazie.

Conclude Gennaro Giardino: “Questa pericolosità che riguarda la sicurezza dei cittadini è stata più volte da me denunciata sia a mezzo stampa sia direttamente ad alcuni amministratori di giunta, ho scritto personalmente anche al Presidente della Provincia allora  Marcello Meroi, l’unico che mi ha dato una risposta.

La situazione attualmente ancora non è cambiata purtroppo in Italia si è abituati a effettuare i dovuti interventi solo quando succede l’irreparabile cosa che mi auguro non accada mai perché non vorrei stare nei panni di chi non ha preso in tempo i dovuti provvedimenti.

Gennaro Giardino