Erostrato, oggi in aula i pm per chiedere le condanne

NewTuscia – VITERBO – Sokol Dervishi, i fratelli Patozi, Gazmir Gurguri, Gabriele Laezza, Fouzia Oufir, Martina Guadagno, Luigi Forieri e due vertici della presunta organizzazione di stampo mafioso, Giusepe Trovato e Ismail Rebeshi, sono i dieci imputati che, arrestati nel corso dell’operazione Erostrato, hanno chiesto di essere giudicati con il rito alternativo.

Oggi i Pm sono pronti a chiedere le condanne. Secondo la DDA lo scorso anno la banda avrebbe messo a segno una lunga serie di atti intimidatori fatti di minacce, violenze, pestaggi e incendi con lo scopo di ottenere il controllo del territorio e dello spaccio nella provincia.

Tra quelli che sono ritenuti i capi, sembrerebbe, ci fosse un accordo secondo cui Trovato aiutava Rebeshi a controllare il mercato della droga nel viterbese e in cambio otteneva l’aiuto di Rebeshi nell’incendiare negozi ed auto dei concorrenti dei compro oro.