Concerto inaugurale del duo Sabatini per l’ Apertura del Giubileo della Madonna Liberatrice

NewTuscia – VITERBO – Successo del concerto inaugurale delle sorelle musiciste e religiose Daniela e Raffaella Sabatini nel primo appuntamento artistico-culturale del Giubileo per il 7° centenario della Madonna Liberatrice
Un Inno per il Giubileo della Madonna Liberatrice : proseguono le performances dell’ Ensemble e Schola Cantorum “Maria Ss. Liberatrice” con l’ Inno delle sorelle Sabatini
A Viterbo alla Sala Mendel del Convento della Ss. Trinità scroscianti applausi hanno siglato il grande successo del primo appuntamento artistico-culturale dopo l’Apertura della Porta Santa con il concerto inaugurale che le sorelle musiciste e religiose Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista, ed il loro Ensemble “De Musica – Cor unum et anima una in Deo” hanno dedicato lo scorso 4 febbraio alla Madonna Liberatrice nell’ àmbito delle loro “Lectio Musicalis per il Giubileo del 7° centenario della Madonna Liberatrice” che si svolgono da vari mesi ogni martedì alla Sala Mendel. Preceduto dall’ applaudita performance dell’ Ensemble e Coro “Schola Cantorum Maria Ss. Liberatrice” diretti da Daniela e Raffaella Sabatini nell’ àmbito dei loro Corsi di canto corale sacro e liturgico “Qui cantat bis orat” della Accademia De Musica” – Scuola di Musica e Teatro “Maria Ss. Liberatrice” e formati  dai migliori allievi dei Corsi.
Il programma del concerto ha presentato brani vocali e strumentali di grande fascino interamente ispirati alla Madonna Liberatrice scritti dai grandi compositori viterbesi Cesare Dobici e Gustavo Torquati e riscoperti con un’ accurato e paziente lavoro di ricerca dalla pianista e musicologa Daniela Sabatini  la quale ha sapientemente introdotto ogni brano con un’ interessante guida all’ ascolto . Il concerto è culminato con brani tratti da ampie composizioni della stessa Daniela Sabatini fra cui, oltre alla “Messa Giubilare in onore di Maria Ss. Liberatrice” e la Sacra Rappresentazione “I Miracoli della Madonna Liberatrice, Protettrice di Viterbo”, l’ ormai celebre “Inno Giubilare alla Madonna Liberatrice” scritto insieme alla sorella Raffaella ed autentico “leit-motiv” dell’ intero Giubileo.