Diversamente abile a Firenze cade dalla carrozzina per una buca e muore: a Viterbo i rischi sono immensi

NewTuscia – VITERBO – Pubblichiamo il contributo della Fish (Federazione italiana per il Superamento dell’Handicap) sul caso di un disabile morto per essere caduto in una buca con la sua carrozzina. Viterbo è notoriamente una città ad altissimo rischio per le tantissime buche che ci sono nelle strade. Tante le segnalazioni anche da parte di portatori di handicap che, tutti i giorni, sono costretti alle gimkane o, spesso, in assenza o con marciapiedi del tutto fatiscenti o distrutti, a rischiare la propria vita procedendo in mezzo alla carreggiata dove transitano le auto. Ecco la cruda testimonianza della Fish. Serve un rapido intervento dell’amministrazione comunale di Viterbo per mettere in sicurezza le strade locali.

Nei giorni scorsi Nicco lò Bizzarri, 21 anni, una persona con disabilità, è morto in seguito ad una caduta in carrozzina, complice una buca nella central e piazza Brunelleschi di Firenze, dove frequentava la Facoltà di Let tere.

Nell’esprimere la nostra vicinanza alla famiglia – commenta Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – vogliamo manifestare la nostra preoccupazione per le condizioni di vita di tante persone con disabilità. Il diritto all’inclusione e alla vita indipendente transita attraverso molti requisiti fra loro intrecciati. Uno di questi è poter circolare liberamente e in sicurezza, senza timore per la propria incolumità, nelle nostr e città, nei luoghi delle nostre collettività. Al contrario t roppo spesso le nostre città non sono solo percorsi ad ostacoli, spesso punteggiati da barriere e impedimenti, ma diventano anche occasioni di maggior pericolo per i pedoni più fragili, per gli anziani, per le p ersone con disabilità. Gli interventi di manutenzione e di recupero non vanno ricondotti solo alle grandi opere, alle infrastrutture imponenti, ma anche a tutti i percorsi che abbiamo attorno a casa, che ci sono più familiari, che sono alla base delle nostre relazioni umane, di studio, di lavoro, di salute, di tempo libero. Sono interventi di civiltà, che prevengono drammi come quello di Firenze e che sono occasione di inclusione.”

FISH – Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21