NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – L’anno nuovo non ha certo portato bene all’amministrazione comunale. Attualmente il Sindaco Caci come è noto, è sospeso dalla carica per una condanna non banale ed un assessore ha rassegnato recentemente le dimissioni.

Un altro consigliere comunale ha abbandonato la maggioranza. Si apprende inoltre che il sindaco ancora in carica nel mese di ottobre aveva dovuto azzerare  le deleghe assessorili per insanabili problemi politici.

Di fronte ad uno sconquasso irreversibile sia politico che amministrativo di tale dimensione ed a una compagine amministrativa irrimidiabilmente compromessa  ed una giunta comunale ormai esangue  perché falcidiata da condanne e dimissioni, ridotta anche numericamente ai minimi termini, di fronte ai problemi che vanno affrontati con competenza, determinazione e tempestività,come la risoluzione dei disastri economici e finanziari che riguardano Fondazione Vulci che vede i dipendenti in attesa di stipendio da ben tre mesi, con le ansie che ciò comporta.

Nessuno della maggioranza ci spiega il motivo per cui il Comune di Montalto non ha piu la certificazione EMAS, nessuno ci spiega che ne sara della partecipata Montalto Multiservizi, i cui dipendenti sono soggetti a preoccupazioni di precarieta lavorativa a causa di lettere in cui si accenna alla risoluziome dei contratti; la maggioranza non sa spiegare che fine fara il nostro cestro Maratonda che avrebbe dovuto di fatto ospitare le pesone disabili del territorio.

Appare evidente che la soluzione migliore per la comunità di Montalto è quella di dare al Comune,  quanto prima un nuovo  governo stabile e coeso che sia all’altezza di risolvere i seri problemi del Comune. E’ pertanto con spirito collaborativo e nell’esclusivo interesse della cittadinanza che invitiamo i superstiti dell’attuale giunta ed i consiglieri comunali ad una diretta ed immediata assunzione di responsabilità di alto profilo istituzionale, che metta da parte gli interessi particolari e che nel perseguimento dell’interesse generale, li induca a presentare le dimissioni.  Tutto ciò  al fine di poter andare nel prossimo mese di maggio nuovamente alle urne per eleggere un nuovo consiglio comunale ed un nuovo sindaco e dare pertanto un nuovo governo alla comunità moltaltese che sia in grado di farsi carico delle complesse problematiche del nostro comune.   E’ un appello che rivolgiamo, nell’esclusivo interesse della cittadinanza che ha il sacrosanto diritto di essere governata da una  amministrazione legittimata, stabile e nel pieno dei suoi poteri.
Il consigliere comunale di opposizione
Eleonora Sacconi