Aumento tariffe idriche, il sindaco di Acquapendente Ghinassi dice no almeno fino al rifinanziamento di Talete

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Nell’ambito della seduta di Consiglio Comunale, il Sindaco di Acquapendente Angelo Ghinassi ha effettuato comunicazioni sull’Assemblea Ato: “E’ previsto”, sottolinea, “un ulteriore incremento tariffario per la gestione di Talete spa a cui l’Ente intende manifestare la propria contrarietà almeno fino a quando Arera non eroghi il finanziamento di 35.000.000 di € che potrebbero salvare la Società. Peraltro è opportuno intervenire sulla contrazione dei costi piuttosto che perseguire negli aumenti di tariffa che gravano sull’utenza. Ad esempio con soluzioni diverse rispetto ai costosissimi impianti di dearsenificazione uti

Il sindaco di Acquapendente, Angelo Ghinassi

lizzando anche il bacino idrico del lago di Bolsena e chiedendo di concludere l’iter di ingresso Talete dei Comuni che ad esempio gestiscono fuori norma senza responsabilità impianti e servizi”.

 

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21