Livorno, rimasto senza casa e senza lavoro viene adottato dalla cittadinanza

NewTuscia – LIVORNO – E’ grazie ad una campagna sui social che il 27enne Livio è stato adottato dalla cittadinanza. Senza lavoro, senza genitori, rimasto senza casa, adesso ha un impiego e un tetto disposto ad ospitare anche il suo cane Boss, dal momento che i dormitori a cui si era rivolto inizialmente non accettavano il suo amico a quattro zampe.

La gente nei dintorni di via Ricasoli e piazza Attias si era abituata dunque a vederli insieme e una volta conosciuta la loro storia si è mobilitata per procurare vestiti e alimenti; alla fine sarebbe arrivato anche il lavoro. Non solo cittadini di Livorno, ma anche l’assessore comunale Andrea Raspanti si è interessato alle dinamiche della situazione di Livio e, dopo aver contattato gli autori dei post su Facebook che parlavano del ragazzo, si è attivato nel coinvolgimento di associazioni che gestiscono, con la dovuta cautela e delicatezza, le modalità di aiuto per le persone ai margini.