Rinuncia alle deleghe consiglieri Fedele e Socciarelli, Romoli: “Scelta inopportuna ed intempestiva”

NewTsucia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Ho appreso dalla stampa e sono stato informato da Sergio Caci della rinuncia alle deleghe da parte dei consiglieri Fedele e Socciarelli del Comune di Montalto di Castro .

Oltre ad essere priva di qualsivoglia fondamento politico, la scelta dei consiglieri Fedele e Socciarelli appare inopportuna ed intempestiva in quanto avviene proprio in un momento di particolare difficoltà politica e oserei dire anche umana del Sindaco Sergio Caci.

Provvederò nelle prossime ore a chiedere un incontro al portavoce provinciale di Fratelli d’Italia Massimo Giampieri al fine di acclarare le motivazioni politiche del gesto compiuto che in quanto tali risultano incomprensibili nel panorama politico provinciale nel quale FI e FDI governano con successo e in piena sintonia molte amministrazioni locali.

La politica ritengo abbia alcune regole auree alle quali credo ci si debba tutti attenere. Condividere di percorrere insieme un percorso amministrativo, scegliere di far parte di una squadra non significa solo condividerne i meritati i momenti di gloria ma anche e soprattutto i momenti di difficoltà che prima che politici possono essere talvolta anche umani.

Auspico che questo inconveniente di percorso possa trovare rapida risoluzione nei prossimi giorni e lavorerò in primo luogo a sostegno del Sindaco Sergio Caci al quale esprimo  incondizionati sentimenti di vicinanza miei  personali  e dell’intera Forza Italia viterbese,  mentre  continuo a lavorare per l’unità del centro destra sicuro che solo  mediante l’unità si possano traguardare ambiziosi risultati politico amministrativi in favore del nostro territorio.

 

Alessandro Romoli
Coordinatore Provinciale Forza Italia Viterbo