Ritorna “Scuola Amica” all’I.C.S. Montalto di Castro

All’Istituto è stato assegnato per l’ottava volta il significativo attestato

Il 5 dicembre alle ore 15.00, presso l’Aula Conferenze della Provincia di Viterbo, si è svolta la cerimonia della consegna degli attestati del progetto “Scuola Amica” agli istituti del territorio che hanno partecipato nell’anno 2018/2019. Hanno dato il benvenuto alle scuole partecipanti la presidente Unicef Stefania Fioravanti, la presidente della Consulta Studentesca Bianca Piergentili e il presidente uscente Luca Scutigliani, Clelia Maio e Mauro Sarnari responsabili UNICEF “Scuola Amica”, Sabrina Sciarrini referente per il progetto presso l’ATP di Viterbo. Numerosi gli interventi e le tematiche affrontate: la legalità sostenibile, il contrasto delle ecomafie, delle agromafie e delle illegalità diffuse nel comparto alimentare, la violenza di genere, lo sfruttamento del corpo femminile nella pubblicità, la diversità come risorsa.

Per l’Istituto comprensivo di Montalto di Castro le docenti Cinzia Bocci, Bruna Mariani e Sara Natali hanno presentato il “Progetto Legalità e Sicurezza”, che fonda il suo successo sulla sinergia tra scuola, istituzioni territoriali, associazioni, famiglie. Significativa, a questo proposito, la presenza del presidente del Consiglio d’Istituto Pietro Biandolino, in rappresentanza di tutti i genitori.

Il progetto ha puntato ad azzerare la dicotomia scuola/vita, per fornire agli alunni gli strumenti utili ed indispensabili per assumere comportamenti corretti in situazioni normali e in quelle di emergenza. Il lavoro ha coinvolto anche le famiglie degli studenti, al fine di promuovere un’ampia sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’uso non consapevole dei social.

Anche quest’anno dal 16 al 27 marzo si svolgeranno nel nostro istituto “Le settimane della Legalità e della sicurezza”, con l’obiettivo primario di rendere gli studenti consapevoli delle proprie azioni e delle conseguenze che da queste scaturiscono, così da poter assumere comportamenti adeguati nelle circostanze che la vita offre, facendo propri i valori di giustizia, onestà, lealtà e di rispetto dell’ambiente.

A conclusione dell’incontro, una citazione di grande impatto e altamente simbolica per i contenuti della giornata:  “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” di Mahatma Gandhi.