A Greccio il presepe è una storia tutta da vedere

NewTuscia – GRECCIO – A Greccio il presepe è storia, una storia meravigliosa e commovente… tutta da vedere! È realizzato con il cuore. È fatto da persone. È animato dalla passione. Il suo contenuto è storia. Siamo a Greccio dove torna in scena per il 797 esimo anno successivo il presepe vivente, costruito, recitato e curato dalla Proloco di Greccio, un evento unico che rappresenta il cuore della comunità di questo meraviglioso spicchio dell’alta Sabina, tra l’Umbria e Rieti.
Tra i Borghi più belli d’Italia, tappa principe del Cammino di Francesco, sede del santuario fondato da San Francesco per essere il luogo dove quest’ultimo inventò il presepe… è Natale, non c’è luogo migliore, emozione più grande che trascorrerlo ammirando le meravigliose scene, in sei quadri viventi, interpretate da personaggi in costumi medievali del presepe vivente di Greccio. A rendere unica, più di ogni altra edizione, quella del 2019, è la ricorrenza degli 800 anni trascorsi dal Pellegrinaggio di pace di San Francesco e l’incontro che il Poverello di Assisi ebbe col Sultano d’Egitto Al-Malik Al-Kamil.