Presentata CityGo!, la mappa interattiva e multimediale dei luoghi d’interesse culturale di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Le porte dell’associazione di promozione sociale Polo Sviluppo Impresa e lavoro si sono aperte questo pomeriggio per la presentazione di un importante progetto destinato alla promozione culturale. Lo spunto per la creazione CityGo! nasce dall’esigenza di valorizzare il patrimonio artistico e letterario di Viterbo e della sua provincia, attraverso la creazione di un itinerario multimediale ed interattivo.

E’ il presidente del Polo Si, ingegner Federico Fracassini, a tracciare una breve storia del progetto: “E’ nato mesi fa grazie al bando della Fondazione Carivit per le attività culturali, da un’idea scaturita dalla mappatura letteraria fatta dalla dottoressa Giulia Benedetti, nostra volontaria, e ci è piaciuto estenderlo implementandolo con la cinematografia e dedicando una sezione alla parte storica, i cui contenuti sono stati realizzati dalla dottoressa Valentina Berneschi. Ora abbiamo un’ottima base – ha proseguito – gratuita e a disposizione degli utenti, ma anche delle associazioni e degli enti che potranno inserire, sempre gratuitamente, informazioni e notizie del territorio ed eventi organizzati. Se vi chiedete perché lo abbiamo fatto la risposta è semplice: da sempre si parla di fare rete e lavorare in sinergia, ma non sempre viene fatto. Ora lo strumento c’è e noi lo mettiamo a disposizione, adesso chiunque può operare in sinergia per far conoscere questa città, le sue bellezze e le manifestazioni”.

Un prodotto nuovo, alternativo a quelli già esistenti, che analizzi i luoghi legati alla letteratura, al cinema e gli avvenimenti storici, in modo da costituire un utile supporto per i turisti, gli operatori del settore e gli studiosi in genere, dagli studenti ai docenti di ogni ordine e grado.

La proposta in forma digitale, inoltre, ne permette la fruizione ad un pubblico molto vasto, implementabile per i diversamente abili.

Grande emozione per la dottoressa Giulia Benedetti, che vede concretizzarsi un suo sogno: “E’ una soddisfazione vedere nascere, da una mia piccola idea avuta quando ero studentessa universitaria, un progetto così articolato. Qui al Polo Si, finalmente, non sono più sola. Lo scopo era unire narrazione, editoria e turismo, per raccontare la città in altro modo, per promuoverla. Per il cinema abbiamo evidenziato tutti i set cittadini, a cui abbiamo aggiunto curiosità, ad esempio su come Viterbo è stata raccontata, molto spesso presentandola come Roma”.

Nasce così la mappa interattiva e multimediale dei luoghi letterari, cinematografici e storici della città di Viterbo, suddivisa in percorsi, che offre agli utenti la possibilità di esplorare la città in maniera totalmente innovativa. I luoghi d’interesse sono contraddistinti con icone colorate e cliccabili, attraverso cui trovare un’ampia gamma di contenuti, quali testo, video o foto. Lo strumento è fruibile sia dal web, per una visita virtuale, che da smartphone, attraverso un’app che diventa plusvalore alla visita sul posto.

Importante il supporto storico della dottoressa Valentina Berneschi: “Grazie al Polo e componenti per il prodotto ben fatto, giovane e innovativo, in grado di comunicare con il linguaggio moderno. I testi che ho curato sono semplici, per incuriosire, attraverso piccoli particolari, che potranno essere approfonditi prenotando la visita con una guida”.

Tanti i servizi previsti, che mano a mano saranno implementati, presentati dal dottor Stefano Moncini, programmatore informatico: “L’app è nata per i device portatili ma è presente anche il sito web, per una lettura più lunga. Lo scopo era fornire una raccolta di informazioni sulla città con uno strumento leggero; siamo così partiti da Google Maps, a cui sono implementati contenuti personalizzati. Ad oggi sono già 200 i link interni che si riallacciano con altri argomenti. ‘Ogni giorno… un’esperienza’ è uno degli slogan dell’app, che si arricchisce delle scelte di ciascun fruitore. All’interno sono presenti macro aree selezionabile, come I luoghi del cinema, suddivisi tra Mappa interattiva, adatta al cellulare, e Approfondimento, con maggiori informazioni scritte, più utile al computer. Poi una serie di servizi, come prenotare una guida turistica, sapere le farmacie di turno, gli orari delle Sante Messe, e una serie di informazioni utili come taxi, orari autobus o parcheggi. Un avvio a cui, a breve, saranno aggiunge le ‘Esperienze’ lo spazio dedicato a chi voglia inserire contenuti ed eventi, in modo autonomo e gratuito”.

In conclusione i ringraziamenti dell’ingegner Fracassini, per la Fondazione Carivit, che ha fornito patrocinio e contributo economico: “Il nostro impegno, ora, è regalare alla città uno strumento utile ai turisti, ma anche importante vetrina per enti e associazioni. Per chi volesse essere coinvolto basta contattare Polo Si e forniremo i codici per inserire in autonomia eventi e informazioni”.

Il progetto sarà inizialmente dedicato alla città di Viterbo, con il suo centro storico, le località termali, le frazioni di La Quercia e Bagnaia, con la successiva estensione alle località più belle della provincia, aprendo una finestra sul patrimonio letterario e culturale della Tuscia.

L’app sarà lanciata tra il 17 e il 18 dicembre, scaricabile da GoogleApp e AppleStore, basta cercarla con il nome CityGo, il logo riporta l’immagine della geolocalizzazione brandizzata con un leone, simbolo di Viterbo, e contemporaneamente sarà attivato il sito www.citygoapp.it, per una lettura comoda, nel salotto di casa o in ufficio.