Premio nazionale di Poesia e fotografia “Diritti umani inalienabili per ogni individuo e collettività. Poesia e arte della fotografia: come possono rappresentarli e difenderli”

NewTuscia- ANGUILLARA SABAZIA – Si è svolta il 10 dicembre, presso la sede del Consiglio comunale, Palazzo Baronale Orsini Anguillara Sabazia, la cerimonia ufficiale del Premio nazionale di Poesia e fotografia “Diritti umani inalienabili per ogni individuo e collettività. Poesia e arte della fotografia: come possono rappresentarli e difenderli”, presieduta dall’assessore dott.ssa Viviana Normano, con delega ai Diritti Umani, per ricordare la storica istituzione della Giornata internazionale dei diritti umani.

Il Premio, organizzato dall’associazione “DIRITTI CITTADINANZA DEL LAGO”, presidente dott.ssa Simonetta D’Onofrio, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura, alla Pace e ai Diritti Umani del Comune di Anguillara Sabazia, si conferma per la qualità delle opere pervenute tra le più significative e importanti vetrine nel panorama culturale italiano. Le opere, circa un centinaio di poesie ed altrettante immagini sono arrivate da tutta Italia, sono state verificate da una giuria composta da sei autorevoli figure istituzionali, da professori universitari, tecnici ed esperti di settore, personalità e professionalità di indiscutibile autorevolezza ed esperienza.

La giuria è così composta:

BONNICI PIERLUIGI, esperienza pluriennale presso l’Università di Basilicata, le ricerche antropologiche sul popolo curdo e le significative esperienze all’estero, si è dedicato, in Italia, all’attuazione della Legge 285/97, “Disposizioni per la promozione di diritti e di opportunità per l’infanzia e l’adolescenza”, pietra miliare della legislazione nazionale in materia. Responsabile delle Relazioni Esterne e Vice Presidente dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, fondato dalla
Presidente Prof.ssa Vincenza Palmieri, che ha come mission la realizzazione di progetti umanitari a carattere nazionale ed internazionale, l’affermazione e la difesa dei Diritti Umani e dei Diritti dell’infanzia e adolescenza, attraverso una serrata attività sul campo e tramite una Formazione degli operatori di altissimo livello. E’, inoltre, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Familiari, riconosciuta dal MiSE e con il merito di essersi prodigato perché venisse riconosciuto l’albo e la professione del pedagogista familiare, figura atta a sostenere la famiglia con un approccio interdisciplinare.

DI STEFANO ORAZIO, sociologo impegnato in ricerche sociali e di mercato, coordina a livello nazionale il Prodotto topico, presiede l’Associazione sociologica per la Ricerca ed Azione (Ricercazione), dirige il Laboratorio nazionale ANS in sociologia dell’istruzione, promuove la Didattica del territorio nelle Scuole italiane ed organizza annualmente il Premio San Vitale, che ha fondato.

IMENEO ANTONIO, Responsabile del premio Internazionale BOOKS FOR PEACE, responsabile Europa della FUNVIC / Fondazione e Università club UNESCO America del sud, coordinatore del World Eritage Gelato per la Pace / AEPER, vicepresidente dell’Accademia Diplomatica Mondiale Pax et Salus

MARTINI MARIA ELENA, Presidente Ass.ne Arte e Cultura per i Diritti Umani Onlus. L’Associazione è stata costituita nel 2009 con lo scopo di AIUTARE A CREARE LA CULTURA DEI DIRITTI UMANI PER UN MONDO MIGLIORE obiettivo che viene raggiunto mediante campagne informative nelle scuole, attraverso concerti o qualsiasi tipo di evento culturale dove i Diritti Umani possano essere divulgati. Dal 2009 ad oggi circa 50.000 persone sono venute a  conoscenza dei Diritti Umani di cui: 20.000 ragazzi (Lazio-Campania-Abruzzo) educati attraverso conferenze introduttive e percorsi formativi, 30.000 persone educate attraverso la realizzazione di oltre 30 eventi: concerti, conferenze etc. patrocinati dalle più alte Istituzioni. Questa decennale attività formativa ha visto il conferimento di molti riconoscimenti da parte di Istituzioni e Dirigenti Scolastici.

SALTARELLI PIETRO, Ufficiale dei carabinieri in congedo, con alle spalle missioni in zone di guerra, Diacono permanente, Master in Diritto Internazionale Umanitario.

SARDELLA CLARA, Docente scuola secondaria di 1° grado, Pedagogista nella scuola, Docente presso L’AISFI, Associazione Italiana Servizi Formativi Innovativi per la materia pedagogia nel corso di laurea in psicomotricità, vice-presidente ANPE Lazio-Abruzzo, Iscritta all’Albo Nazionale Pedagogisti Italiani, iscritta all’Albo dell’Erickson come Esperta nei Processi di Apprendimento e in Didattica Digitale, Referente per la prevenzione al Bullismo e Cyberbullismo, Giurato Internazionale del Global Junior Challenge nel 2015, Relatore a vari convegni e workshop, Edu master e Teacher Space.

STUFERA MECARELLIS TEFANO, Giornalista, autore e da circa vent’anni nel mondo dell’editoria con un mensile a distribuzione gratuita e poi nella pubblicazione di libri, narrativa, poesie e raccolte antologiche. La sede della Montegrappa edizioni è a Monterotondo.

La giuria ha decretato i seguenti vincitori:
per la sezione Poesia Green (riservata ai ragazzi delle scuole secondarie), il primo premio è andato a Cristian Dutto, con la poesia “Diritti”, della classe III A dell’Istituto comprensivo Manziana; il secondo premio è andato alla poesia “Ho diritto ad avere una voce”, scritta da Nicolò Pulcinelli, dell’Istituto comprensivo di Manziana, plesso di Canale Monterano; il terzo premio è andato alla poesia “Il girotondo dei diritti”, realizzato collettivamente da un gruppo di ragazzi della classe III C dell’Istituto comprensivo Manziana.

Per la sezione poesia adulti, sezione Open, il primo premio è andato alla poesia “Muri dell’indifferenza”, scritta da Sergio Santoro, di Lecce; il secondo premio se lo è aggiudicato Domenico Puja di Roma, con la poesia “L’ultima lacrima”; il terzo premio è andato alla poesia “Un pensiero per Aylan”, di Ilaria Spes da Guanzate, in provincia di Como.

Per quanto riguarda la premiazione della sezione Arte della Fotografia, sezione Green, il primo premio è stato vinto da Ludovica Minciotti, di Roma, con l’opera “Ricerca della felicità”, il secondo premio è andato a Francesca Avincola, di Bracciano, con la fotografia intitolata “Diritto di uguaglianza”, il terzo premio lo ha vinto Celeste Zanna, di Anguillara Sabazia, con l’opera “Parità di genere”.

Nella sezione fotografia adulti è risultata vincitrice Rossella Bovolenta, di Trivignano, in provincia di Venezia, con l’opera “La lunga strada verso il lavoro”, il secondo premio è andato a Loredana De Rosa, di Bracciano, con la fotografia chiamata “Luce del sapere”, mentre il terzo premio se lo è aggiudicato Rossella Bovolenta, con l’opera “In memoria”.

Si ricorda che il concorso, si auspica iniziativa ricorrente per la città di Anguillara Sabazia, è stata una proposta vincitrice dell’avviso pubblico per il Millenario del Castrum Anguillaria. Il concorso per i diritti umani di Anguillara Sabazia coinvolge le scuole e non solo, per ricordare, come ha sottolineato alla conclusione della manifestazione l’Assessore alla Cultura dott.ssa Viviana Normando, ed in particolare a tutti i ragazzi, che il rispetto e la conoscenza dei diritti partono dal quotidiano e che ognuno, con competenza e buona volontà, è artefice del miglioramento della propria vita nonché può esserlo della collettività.