Regione Lazio: cresce la valorizzazione dei luoghi della cultura

NewTuscia – ROMA – La Giunta ha approvato la delibera per lo stanziamento di ulteriori 2.834.000 euro per il bando sulla Valorizzazione dei Luoghi della Cultura della Regione Lazio. Un investimento che va a sommarsi ai già stanziati 3.460.000 euro per un totale di 6,3 milioni che permetteranno il finanziamento di 32 progetti in musei, biblioteche, archivi, complessi monumentali, aree archeologiche e istituti culturali.

Attraverso il bando, prosegue il programma di investimenti della Regione nei luoghi della cultura del Lazio: l’intento è quello di migliorare le condizioni di fruibilità, sicurezza e accessibilità al pubblico di questi luoghi puntando, nel contempo, a sviluppare politiche di valorizzazione in rete attraverso l’incentivo a interventi di sistema.

“Siamo molto soddisfatti di questo ulteriore traguardo che porta a 6,3 milioni di euro lo stanziamento per la valorizzazione dei luoghi della cultura – dichiara il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. Un impegno che abbiamo preso e su cui continuiamo a credere perché in ogni angolo del Lazio cresca la consapevolezza che questi luoghi sono a disposizione di tutti. Migliorare la fruizione di musei, biblioteche, istituti culturali, aree archeologiche e monumentali vuol dire restituire ai cittadini un pezzo della propria storia e della propria cultura”.

Tanti i soggetti ammessi tra i musei e le biblioteche di enti locali regionali, ma anche archivi, parchi archeologici e complessi monumentali del Lazio. I comuni coinvolti sono: per la provincia di Frosinone, Boville Ernica, Ceprano, Castrocielo, Piedimonte S. Germano e Roccasecca; per la provincia di Latina, oltre al capoluogo, Cisterna di Latina, Priverno, Sabaudia, Sezze, Terracina e l’IPAB SS. Annunziata di Gaeta; per la provincia di Rieti, la Diocesi Sabina di Poggio Mirteto e il comune di Greccio; per la provincia di Roma coinvolti i comuni di Albano Laziale, Allumiere, Arcinazzo Romano, Colleferro, Sacrofano, San Cesareo, Santa Marinella, Sant’Oreste, Subiaco, Tolfa, Velletri, Zagarolo e la Comunità Montana XI dei Castelli Romani; per la provincia di Viterbo, oltre al capoluogo, Blera, Canepina, Marta e Montalto di Castro.

COMUNI E SITI COINVOLTI

Provincia di Frosinone

Boville Ernica – Biblioteca comunale

Ceprano – Museo archeologico Fregellae “Amedeo Maiuri”

Castrocielo – Area archeologica Aquinum

Piedimonte S. Germano – Biblioteca comunale

Roccasecca – Biblioteca comunale “Libri in comune”

Provincia di Latina

Cisterna di Latina – Biblioteca comunale Palazzo Caetani

Latina – Museo civico “Duilio Cambellotti”

Priverno – Palazzo San Giorgio – Museo della Matematica

Sabaudia – Museo civico Emilio Greco

Sezze – Biblioteca comunale. Sezze Centro

Terracina – Archivio storico

IPAB SS. Annunziata (Gaeta) – Complesso monumentale SS Annunziata

Provincia di Rieti

Diocesi Sabina-Poggio Mirteto – Museo e biblioteca della Diocesi Sabina – Poggio Mirteto

Greccio – Museo dei Presepi

Provincia di Roma

Albano Laziale – Area archeologica Anfiteatro Severiano

Allumiere – Palazzo della reverenda camera apostolica

Arcinazzo Romano – Museo archeologico Villa di Traiano

Colleferro – Biblioteca Civica – Archivio Morandiano – Centro di Documentazione Colleferro 900

Sacrofano – Biblioteca comunale

San Cesareo – Biblioteca comunale

Santa Marinella – Parco archeologico Castrum Novum

Sant’Oreste – Museo diffuso percorso della memoria

Subiaco – Polo museale della Rocca Abbaziale

Tolfa – Polo culturale Padri Agostiniani

Velletri – Complesso Casa delle Culture e della Musica

Zagarolo – Museo civico del Giocattolo

Comunità Montana XI – Castelli Romani – Parco archeologico culturale del Tuscolo

Provincia di Viterbo

Blera – Biblioteca comunale “Domenico Mantovani”

Canepina – Museo delle Tradizioni popolari

Marta – Biblioteca comunale “Alfredo Tarquini”

Montalto di Castro – Parco archeologico naturalistico di Vulci – Poggetto Mengarelli

Viterbo – Biblioteca degli Ardenti. Palazzo Santoro