Ottavi di finale Coppa Italia Promozione: ASD Polisportiva Vigor Acquapendente – ASD Fregene Maccarese Calcio 2-3

Primo Tempo 2 – 1

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

ASD POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Nencione, Sandro Finocchi (31° st Giunta), Chiavarino (1°st Pesci), Bellacima, Gimmelli, Fanelli, Bedini (28° st Francesco Finocchi), Marco Broccatelli (25° st Colonnelli), Kabangu, Zhar, Filoni (7° st Marco Broccatelli)

A DISPOSIZIONE: Patisso, Renzi, Ambrosini

ALLENATORE: De Paolis

ASD FREGENE MACCARESE CALCIO: Pacelli,Maurilli, Salustri, Bornino, Spagnoletti, Ciberi, Corridoni (10° st Costantini), Fortunato (34° sat Cicciome), Mariani (22° st Arata), Gargiulo (15° st Bernabei). Foresta (15° st Fratoni)

A DISPOSIZIONE: Davi

ALLENATORE: Ceccarelli

ARBITRO: Simone Spagnoli di Tivoli, assistente 1 Luigi Orlando di Roma 2, assistente 2 Niccolò Agostino di Roma 1

MARCATORI: 1° pt Sandro Finocchi (PVA), 18° pt Zhar (PVA), 38° pt Foresta (AFMC), 18° st autorete Bellacima (PVA), 22° st Fratoni (AFMC)

NOTE: Ammoniti 17° pt tecnico Ceccarelli (AFMC), 26° pt Filoni (PVA), 28° pt Bornino (AFMC), 43° st Colonnelli (PVA), 45° st Kabangu (PVA)

Ottavi di finale Coppa tutti in salita per la Vigor che dovrà vincere con due reti di scarto fuori casa per passare il turno. Mezz’ora da dieci in pagella per i viterbesi: reti di Sandro Finocchi e Zhar ma, soprattutto,  numerose occasioni per centrare il tris: a Kabangu, Bellacima, Zhar Gimmelli, Bedini fa difetto solo la precisione in fase di finalizzazione. Al 38° gli ospiti ritornano in corsa. Filoni viene in contatto in area con Mariani ed il Direttore di gara accorda il calcio di rigore realizzato da Foresta. La Vigor si imbambola e Gargiulo e Mariani sfiorano in due minuti il raddoppio.

Aggancio e sorpasso solo rinviato. Arriva tutto nei primi ventidue minuti della ripresa. Cross di Mariani ed autorete di Bellacima di testa e rete di Fratoni. Poi solo unicamente sontuosa Vigor fino alla fine: un palo al quarto minuto di recupero e tre limpide occasioni per Zhar, colpo di testa di Bedini bloccato sulla riga da Pacelli, conclusione di Marco Broccatelli fuori di poco, conclusione alta di capitan Colonnelli su cross di Kabangu e conclusione del numero 9 bloccata ancora da Pacelli.

Il dopopartita   Totalmente “ black Wednesday” da dimenticare in fretta per la Vigor. Perché la qualificazione ai quarti di Coppa Italia si fa complicata e la vittoria del Tolfa nel recupero di Campionato la allontana dalla zona play-off (non 4 ma 6 i punti da recuperare). “Non mi aspettavo onestamente”, sottolinea coach De Paolis, “un passo falso del genere. Anche perché tra Coppa e Campionato avevamo inanellato striscione positivo di risultati e prestazioni. Ottimi trenta minuti con due reti e numerosi presupposti tris. La palla giusta è capitata al fuoriquota Bedini che non la ha finalizzata a dimostrazione comunque di come il prospetto sia sempre più presente ed integrato negli schemi di fase offensiva. Poi purtroppo un vero e proprio black-out. Le cui cause inizieremo ad analizzare da subito affinchè non si verifichino più in questa linea onda di entità totale. Soprattutto da verificare perché confusione e nervosismo ci hanno attanagliato e fatto perdere lucidità tattica. Trasformando  da squadra in difficoltà in squadra in grado di  concretizzare al 75 % (3 occasioni su 4 ) i nostri avversari”.