Concerto del 14 dicembre 2019 all’Università degli Studi della Tuscia

loading...

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

XV Stagione concertistica pubblica

Anno Accademico 2019-2020

Auditorium di S. Maria in Gradi

Via Sabotino, 20, 01100 Viterbo

Fondatore e Direttore artistico: Franco Carlo Ricci

Sabato, 14 dicembre 2019, ore 18

DuoKeira Piano Duo

Pianiste

Michela Chiara Borghese e Sabrina De Carlo

Felix Mendelssohn-Bartholdy

(Amburgo, 1809-Lipsia, 1847)

La belle Mélusine, ouverture op. 32 (1834)

Sogno di una notte di mezza estate (1826, 1843)

Ouverture op. 21

Scherzo

Marcia degli Elfi

Coro degli Elfi

Intermezzo

Notturno

Marcia nunziale

Allegro – Marcia funebre

Danza bergamasca

Finale

Biglietti: intero 9 euro

(Ridotto 5 euro per Personale docente e non docente delle Università.

Studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole secondarie)

La biglietteria è aperta dalle ore 16.

L’accesso è da Via Sabotino 20 (ampio parcheggio interno)

Info: Francesco Della Rosa. Tel. 0761.357.937; 348.793.1782. E-mail: delrosa@unitus.it

Duokeira Piano Duo

Il DuoKeira piano duo è nato nel 2008 per volontà delle due pianiste, Michela Chiara Borghesee Sabrina De Carlo, diverse per formazione e temperamento, ma entrambe appassionate cameriste.

Il Duo si è esibito in sale quali la Cappella Paolina del Quirinale, il Teatro Eliseo di Roma, il Palazzo Cerio di Capri, l’Auditorium dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, il Centre Culturel Voltaire di Rouen in Francia (Festival Europeo), l’Espace St. Saveur (Parigi), il Ridotto del Teatro Comunale de L’Aquila, i Musei Vaticani, Steinway Hall di Boston, presso la Brandeis University a Waltham, per la Community Music Works a Providence e alla Carnegie Hall di New York.

Deciso a indirizzare la tradizione della musica classica verso nuove espressioni, il DuoKeira piano duo re-immagina il repertorio costruendo programmi innovativi: alle composizioni classiche specifiche per duo, affiancano trascrizioni di brani orchestrali e pezzi poco eseguiti (spesso opera di compositori ancora viventi), e interagiscono con professionisti impegnati in altre forme d’arte. Tra le loro realizzazioni, “Vulnerabili all’amore”, “Vision”, “Il giardino incantato” costituiscono degli esempi di come la recitazione, il video, la danza e le illustrazioni possano rappresentare i tasselli di un mosaico variegato e complesso, reso coerente proprio dalla funzione sinestetica della musica.

Nel 2009 il Duo ha inciso il suo primo CD dal titolo “Giochi di piano a quattro mani”, che è stato trasmesso, tra l’altro, da Radio Tre e Radio Vaticana.

Vincitore Most Distinguished della XIX edizione dell’”IBLA Grand Prize World Music Competition” il Duo è stato insignito di due menzioni speciali per le esecuzioni di S. Barber e di D. Milhaud.

Nel febbraio-marzo 2015 il Duo ha ideato e diretto il “VTRP² Festival” (Villa Torlonia Roma Piano Duo Festival), interamente dedicato al repertorio per duo pianistico, che ha visto salire Michela Chiara e Sabrina sul palco del teatro di Villa Torlonia insieme ad artisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e del teatro dell’Opera di Roma. In apertura del Festival il Duo ha eseguito in prima mondiale la “Fantasia” per due pianoforti di Samuel Barber con il patrocinio dell’International Center for American Music e della Capricorn Society.

Nel giugno 2015 il Duo ha aperto la “Settimana della cultura italiana” a Maputo (Mozambico) con un concerto dal titolo “Obsession. L’estasi della danza”; nel novembre 2016 il Duo è stato invitato dall’UNESCO di Parigi nell’ambito della “Nuit de la philosophie” che ha coinvolto artisti e filosofi di tutto il mondo.

Da ottobre a dicembre 2016 il Duo è stato protagonista della seconda edizione del “VTRP² Festival”: i tre concerti/spettacolo, in cui la musica è in dialogo con altre forme d’arte, hanno registrato il tutto esaurito.

A dicembre 2017, il Duo è stato tra i vincitori dei Global Music Awards ricevendo la “Silver Medal Winners – Outstanding Achievement” per la esecuzione dei “Souvenirs” di S. Barber.

E’ in uscita un CD del DuoKeira per l’etichetta Brilliant Classics con musiche di Mendelssohn.

Programma Concerto

Il filo conduttore dei due brani è la trasformazione come condizione esistenziale dei personaggi delle opere da cui Felix ha preso ispirazione: la storia leggendaria di Melusine e, per il Sogno, l’opera omonima di Shakespeare. Le due storie trattano di personaggi che sono alla ricerca di risposte capaci, finalmente, di dare senso alla loro vita, in una metamorfosi di condizione e natura. L’identità, l’amore, la sfida, la tenerezza, la magia, il capriccio, la fiducia, la passione… sono parte degli ingredienti di quella rinascita e nuova dimensione capace di porsi, per chi la vive, come alternativa al “conosciuto”, che dà spazio ai sogni e a nuove realtà.

Seppur nate con finalità diverse, le due opere condividono grandi storie di anime in evoluzione.

Michela Chiara Borghese

Nata a Roma il 19 agosto 1977, Michela Chiara si diploma in Pianoforte (2000) e in Musica da camera (2003) presso il Conservatorio ‘Santa Cecilia’ di Roma; consegue l’attestato di Qualificazione Professionale per Orchestra come membro dell’“Orchestra Giovanile Italiana”, presso la Scuola di Musica di Fiesole (2003) e il corso triennale di perfezionamento in Musica da camera, col maestro Rocco Filippini, presso l’“Accademia Nazionale di Santa Cecilia” (2006). Ottiene, con lode, il Diploma accademico di II livello in Discipline musicali presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, indirizzo Musica da camera/Musica di insieme (2006).  Allieva dei corsi di perfezionamento presso l’“Accademia Internazionale” di Portogruaro, con i maestri Boris Baraz (Musica da Camera) e Kostantin Bogino (Pianoforte), e presso il Liszt Institute di Wroglaw, in Polonia, con il maestro Victor Merjanov (1996) ha modo di conoscere la scuola russa.

Si è esibita in Italia e all’estero (Francia, Norvegia, Polonia, Russia, Mozambico e negli USA) da solista e in formazioni cameristiche e orchestrali in sale prestigiose tra cui i Musei Vaticani, la Carnegie Hall di New York e nella Cappella Paolina del Quirinale, in diretta su Radio3.

Premiata in concorsi nazionali e internazionali (Paolo Denza, Premio Schubert, Hyperion), ha ottenuto il primo premio assoluto al Concorso Rospigliosi e al Concorso Città di Grosseto in qualità di pianista del Sestetto Aulesis, e all’Ibla Grand Prize International Competition in qualità di pianista membro del DuoKeira piano duo.

È membro fondatore del duo Dialogos (con Anna Schivazappa, mandolinista) e, insieme a Sabrina De Carlo, del DuoKeira piano duo, che nel 2009 incide il suo primo cd dal titolo “Giochi di Piano a quattro mani”, trasmesso da Radio3 e Radio Vaticana. Il Duo, premiato come ‘Most distingueshed’, riceve inoltre due menzioni speciali per le esecuzioni di Barber e di Milhaud in occasione della XIX edizione dell’Ibla World Competition – Gran Prize.

È titolare della cattedra di Pianoforte principale e Musica da camera presso l’École de Musique de Mareuil Lès Meaux, in Francia, dal 2015, e dal 2018 presso il liceo Chateaubriand di Roma.

Nel gennaio 2019 incide un CD dedicato alla musica di Mendelssohn a quattro mani e edito da Brilliant Classics: uscirà a gennaio 2020.

Da ottobre 2014 Michela Chiara fa parte dei Donatori di musica.

Parallelamente all’attività artistica, coltiva una profonda passione per la filosofia e la pedagogia.

Laureata in Filosofia, con una tesi in Pedagogia generale, vince una borsa di Dottorato di ricerca in “Psicologia sociale, dello sviluppo e ricerca educativa” presso l’Università Sapienza di Roma con un progetto su il Sistema di orchestre di Antonio José Abreu (El Sistema).

Pubblica diversi articoli/libri di ambito musicale e socio-pedagogico (tra cui: “A prua verso il divenire. Un pianoforte e tutte le sue corde” per L’Albatros università; “La speranza di un ricordo e il ricordo della speranza. In memoria di Claudio Abbado” in Rivista trimestrale l’albatros; “Sulla ‘rotta’ della formazione Giulia Civita tra Gor’kij e Makarenko” in Rivista trimestrale Slavia; “Ritornerò, Capri”. Maksim Gor’kij nell’Isola Azzurra” in Rivista trimestrale Slavia), e partecipa in qualità di relatore a seminari/conferenze nazionali e internazionali di argomento musicale (tra cui: “La musica tra relazione ed espressione. Sordità e linguaggio musicale”, Sapienza Università di Roma; “Il dono di Melpomene e Tersicore. Musica e danza”, Biblioteca Vallicelliana; “L’orchestre comme “phénoménologie de la rencontre”, Giornata mondiale della filosofia 2015, UNESCO).

Sabrina De Carlo

Sabrina De Carlo è una pianista eclettica con esperienza internazionale. Si è esibita fin da giovanissima come solista, come musicista da camera, con piccole e grandi ensembles, come pianista accompagnatore, e su tastiere storiche.

Ha suonato in Italia e all’estero (Francia, Norvegia, Austria, Croazia, Stati Uniti e Mozambico) in sale prestigiose tra cui i Musei Vaticani, la Carnegie Hall di New York e nella Cappella Paolina del Quirinale, in diretta su Radio3. Si è esibita al Parco della Musica di Roma con membri dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nell’ambito dei progetti Educational dell’Accademia e per i concerti Ad.Agio. Come interprete di compositori viventi, ha suonato opere in prima mondiale di Laurie Sanmartin, Yoko Nakatani, Sam Nichols e Seung-Ah Oh.

Ha collaborato nei suoi concerti/spettacoli con artisti quali Jalle Feest (violino), Daniel Petrovitsch e David Russell (violoncello), Annarita Argentieri (oboe), Carlo Enrico Macalli (flauto), Antonio Sciancalepore (contrabasso), Andrea Santarsiere e Rocco Bitondo (percussioni), Elizabeth Keusch e Claudia Farneti (soprano), Francesco Giannelli (tenore), Andrea Coen (fortepiano) ed il Providence String Quartet, Elisa Di Eusanio  e Caterina Le Caselle (attrici), Valerio Carosi (videomaker), Alessandra Le Caselle (illustratrice), Riccardo Di Cosmo  e Karen Fantasia (coreografi).

Appassionata nel valorizzare un più ampio accesso alle arti, Sabrina insieme a Michela Chiara Borghese è co-fondatore del DuoKeira, un duo pianistico che coinvolge il pubblico in una combinazione di musica classica, danza, teatro, letteratura e arte. Uno di questi progetti tematici dedicati al concetto di musica come gioco ha portato alla realizzazione del CD “Giochi di piano a quattro mani”. Estratti da questa registrazione sono stati trasmessi da Radio3 e Radio Vaticana. Gli ultimi due anni il duo ha organizzato il festival VTRP2 interamente dedicato al repertorio per duo pianistico che ha visto salire Sabrina sul palco del teatro di Villa Torlonia di Roma insieme ad artisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e del teatro dell’Opera di Roma. In apertura del Festival il DuoKeira ha eseguito la Fantasia per due pianoforti di Samuel Barber in prima mondiale con il patrocinio dell’International Center for American Music di Ann Arbor (USA) e della Capricorn Society di Parigi.

Educata al metodo Dalcroze, Sabrina considera la didattica un momento fondamentale del suo percorso artistico: ha insegnato pianoforte e musica da camera presso Conservatori italiani e presso università americane.  Attualmente insegna pratica della lettura vocale e pianistica presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento e dal 2013 è invitata regolarmente come docente e strumentista all’ Amalfi Coast Music Festival. Durante i suoi anni negli Stati Uniti (1998-2002) ha tenuto corsi di pianoforte e musica da camera al Wellesley College e alla Brandeis University, dove è stata pianista ufficiale per il Dipartimento di musica contemporanea. E’ stata un’accompagnatrice regolare alla Boston University e al Boston Conservatory, ha lavorato come direttore musicale per compagnie teatrali di Boston come il Charlestown Working Theatre e i Freelance Players, e ha accompagnato il coro di bambini Pals Chorus, che si esibisce con la Boston Symphony Orchestra.

Sabrina De Carlo si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia, in Musica da Camera presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, e in Clavicembalo presso il Conservatorio Casella di L’Aquila.  Si è perfezionata all’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida di Michele Campanella dove le è stato conferito il Diploma d’onore.  Vincitrice di due borse di studio, negli Stati Uniti ha conseguito un Master in Piano Performance presso la Longy School of Music di Cambridge (MA) e un Artist Diploma alla Brandeis University di Waltham (MA).

Dal 2014 Sabrina De Carlo fa parte dei Donatori di Musica e dal 2016 dirige insieme a Francesco Giannelli il QuadraCoro, coro amatoriale di circa 70 persone del quartiere in cui vive.