Federconsumatori Lazio al Comune di Roma: mancata accensione riscaldamenti nei complessi di edilizia residenziale popolare

NewTuscia – ROMA – Siamo molto preoccupati – afferma Umberto De Felice, Responsabile delle politiche per gli anziani della Federconsumatori Lazio – di quanto sta accadendo nelle abitazioni popolari di proprietà del Comune di Roma in relazione alla mancata accensione dei riscaldamenti; questo soprattutto nel V municipio di Roma.

Diversi cittadini, soprattutto anziani – continua De Felice – si sono rivolti a noi lamentando che, come avevamo previsto, gli impianti che generano il riscaldamento per queste abitazioni non sono ancora entrati in funzione, a causa della mancanza delle verifiche degli impianti eseguite in tempi non utili da parte del Comune di Roma.

Chiediamo, quindi, al Sindaco un veloce intervento affinché tale disservizio, che lascia al freddo centinaia di famiglie con persone anziane, disabili e bambini, venga risolto immediatamente.

Inoltre, inteso che il riscaldamento non è partito nei tempi dovuti, chiediamo che i costi ad esso relativi, nei periodi trascorsi, non vengano computati nei canoni di affitto degli inquilini perché “oltre al danno non si aggiunga anche la beffa”.

Monitoriamo con attenzione questa vicenda senza escludere alcuna azione a tutela dei cittadini.

Federconsumatori Lazio