Natale alle porte, le iniziative a Viterbo e nelle frazioni

loading...

NewTuscia – VITERBO – Feste! il Natale prenderà vita non solo nel capoluogo ma anche nelle frazioni con tante iniziative illustrate oggi durante la conferenza a Palazzo dei Priori.

Fino al 6 gennaio l’atmosfera sarà colorata e vivace, animata da diversi programmi che avranno luogo nei fine settimana soprattutto, ma non solo. Da oggi parte il Viterbo Christmas Village, in questo 2019 organizzato da Fantaworld, che riconferma le trattative già sperimentate, come la casa di Babbo Natale alle Poste, quella della Befana e il presepe al primo piano del Palazzo dei Papi. Il costo del biglietto è di dieci euro dal lunedì al giovedì, mentre per i week-end sono previsti sconti per ingressi cumulativi.

E nei fine settimana, tutti i pomeriggi dei tre giorni dal 6 dicembre al 6 gennaio, si potranno assaporare le specialità locali nel Bosco del Gusto in piazza delle Erbe. I commercianti porteranno i loro prodotti fuori dalle rispettive botteghe, nella casette, e, in quella a  piazza San Carluccio, venti volontari si alterneranno per occuparsi di cittadini e turisti.

Un appuntamento particolare, poi, per la prima volta allestito a Viterbo e che merita sicuramente la curiosità che suscita, avrà luogo al Palazzo dei Papi. L’Era Glaciale. Sulla scia della mostra sui dinosauri, in tre sale saranno allestite diverse esposizioni: la mostra sugli animali estinti e che da il nome all’esposizione, come l’orso delle caverne, la tigre dai denti a sciabola e il mammut primigenius; Darwin e le sue scoperte nella seconda stanza, mentre l’ultima parte è dedicata alle attività ricreative per i bambini.

Vecchie conoscenze spuntano tra le novità. Torneranno il Bosco del Natale in Piazza del Plebiscito e la slitta di Babbo Natale. La città e i sui palazzi storici saranno illuminati da luci d’artista, fra via Marconi, San Faustino e via Cairoli, da proiezioni varie nelle piazze e dalla mostra “Patria e religione” a piazza Fontana Grande. Piazza del Teatro sarà protagonista con le luminarie, quelle classiche e altre a terra, e tante animazioni per i più piccoli a cura della Camera di Commercio. Tutto pronto dunque per accogliere il treno storico che da Roma fermerà a porta Romana con 400 passeggeri, compreso, per il quarto anno consecutivo, l’Arte del Natale, gestito dalla pro loco a partire dal 7 dicembre.